Il derby della Granda termina con un pareggio

Albese-Cuneo finisce 0-0

Buona la quarta. Il Cuneo impatta sul pareggio a reti inviolate all'Augusto Manzo di San Cassiano d'Alba. Un derby dai due volti. Un primo tempo di marca prettamente locale con i padroni di casa bravi a mettere in difficoltà i biancorossi con attacchi continui e instistenti, una ripresa invece decisamente più favorevole agli ospiti di Danilo Bianco che nei primi 20' costruiscono almeno tre limpide e clamorose occasioni da rete non concretizzate a dovere. Pronti via sono i biancoazzurri di Alba a premere sull'acceleratore costringendo i cuneesi alla difensiva. La prima vera occasione da rete porta la firma di Jeremias Busato che al 21' indirizza fuori di un nulla un preciso cross di Garrone. Al 26' Garrone si ripete, questa volta per Merialdo il cui colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. Il Cuneo replica alla mezzora con un tiro 'sporco' di Monteleone. Al 39' invece l'episodio che farà arrabbiare il tecnico Danilo Bianco: Garavelli parte in progressione, arrivato al limite dell'area locale crossa per Zenga, sul pallone interviene Staffolarini che controlla con l'ausilio di un braccio senza che il direttore di gara assegni la massima punizione. Sul veloce capovolgimento di fronte Bacchilega compie un vero e proprio miracolo sulla conclusione pericolosa di Jeremias Busato.

La ripresa prende il via con un Cuneo più tonico e propositivo: al 3' Passerò crossa teso per la testa di Friso che, sul secondo palo, indirizza fuori da ottima posizione. Poco dopo il neo entrato Nieto ruba palla a Zappella forse controllando con un braccio e si presenta al cospetto di Bacchilega che provvidenzialmente chiude lo specchio della porta. Al 12' ci prova ancora Nieto su imbeccata di Gerardi ma l'estremo difensore biancorosso è sicuro. Al 13' Minorelli impegna Salvalaggio con una punizione dal limite che il portiere albese corregge in angolo. Al 17' Pepino crossa teso nel mezzo, Zenga salta e colpisce il pallone mancando il più semplice dei gol da posizione favorevolissima. Poco dopo lo stesso Zenga apre per Garavelli in contropiede, il fantasista vede Monteleone, lo serve ma il centravanti perde il tempo perché attardandosi si fa recuperare da un difensore locale.

 

 

ALBESE-CUNEO 0-0

ALBESE (4-3-3): Salvalaggio; Cuttini, MagliE, Staffolarini, Nebbia; Garrone (6’st Cretazzo), Merialdo, Odino; Gerardi, J. Busato (9’st Nieto), Ferrari (28’st Pantaleo). A disposizione: Empolesi, E. Busato, Fassina, Molinaro. All.: Rosso.
CUNEO (4-3-1-2): Bacchilega; Passerò, Lazzeri, Zappella, Pepino; Friso (22’st Tallone), Minorelli, Galfrè (30’st Brondino); Garavelli; Monteleone (35’st Gnisci), Zenga. A disposizione: Maio, Palumbo, Enam Mba, Giordana. All.: Bianco.
ARBITRO: Manganiello di Pinerolo.
NOTE: pomeriggio caldo e assolato, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Merialdo, Cretazzo (A), Zappella e Minorelli (C). Angoli: 3-7. Recupero: pt 1’, st 3’. Spettatori 500 circa.

Fonte: 

Cuneo Calcio

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160