Igea Virtus, contro il Cassino l'ennesima figuraccia

Gli ospiti si impongono per 3-0

Rotonda affermazione dei laziali che sono passati in vantaggio dopo appena un minuto di gioco con Martinelli e sono andati al riposo sul 2-0 grazie a Giannone, che nella ripresa ha siglato anche la personale doppietta. Sonora contestazione nei confronti della società.

Poteva e doveva essere la partita della riscossa dopo l'ennesima battuta d'arresto esterna con il Melfi ma come era già emerso nelle ore precedenti al match è stata invece l'ennesima debacle per l'Igea Virtus. Barcellonesi costretti ad incassare alla sesta uscita di fronte al pubblico amico il primo ko casalingo. Una sconfitta inequivocabile, maturata fin dall'avvio di una gara condizionata anche dalla sonora contestazione dei tifosi, che hanno nuovamente preso di mira la società. La classifica adesso si fa davvero preoccupante per i giallorossi che nonostante il doppio turno casalingo di inizio stagione restano malinconicamente quartultimi in graduatoria con 6 punti all'attivo ed appena tre lunghezze di margine sulla Vibonese fanalino di coda. Ben 17 i gol subiti da Cilli e compagni: soltanto il Noicattaro con 19 reti al passivo ha fatto peggio. A testimoniare la disorganizzazione della società il mancato arrivo nelle postazioni stampa delle formazioni ufficiali: una delle tante mancanze palesate da un sodalizio che giorno dopo giorno sembra essere sempre più allo sbando. A beneficiare dello stato confusionale dei locali il Cassino degli ex Frisenda e Agius, che con questo successo viaggia spedito in piena zona play-off.
Zampollini è stato costretto a rinunciare anche ad Alizzi oltre che agli squalificati Deliperi ed Agostinelli. Forfait originato ufficialmente da un infortunio, ma probabilmente pesano i rapporti ormai tesi con la proprietà, da lui apertamente contestata nella conferenza stampa dello scorso venerdì. La partita è iniziata con il gol a freddo del Cassino, in rete dopo appena 60 secondi con Martinelli. L'Igea ha mostrato i soliti limiti e la consueta incapacità di reagire dopo lo svantaggio. Il raddoppio è arrivato al 35' con Giannone che su punizione ha battuto Cilli. Pisciotta e compagni hanno stentato a ritrovarsi ed il primo tempo si è concluso sul doppio vantaggio ospite. Nella ripresa al 19' il Cassino ha triplicato con Giannone che con un pallonetto ha infilato ancora il portiere locale. Finisce 0-3: è la terza sconfitta per Zampollini, subentrato a Bacci dopo il deludente avvio. Al termine del match i sostenitori giallorossi hanno comunque applaudito la squadra, alla quale evidentemente addebitano soltanto colpe residuali. Come detto la crisi dell'Igea Virtus non è soltanto tecnica ma soprattutto dirigenziale. "Cercasi società che onori la nostra città" si leggeva su uno striscione srotolato dai tifosi, che hanno "spiegato" anche la loro presenza sugli spalti: "Da sempre sudditi di nessuno, ma schiavi del nostro cuore". Per loro la misura è colma.

Igea Virtus - Cassino 0-3
Igea Virtus (4-4-1-1): Cilli, Mottola, Procopio, Pisciotta, Palma, Giardina, Di Miceli, Nuccio (7st Cocimano), Angotti, Grillo (37st Infimo), Cocuzza. All. Zampollini.
Cassino (4-4-2): Amodio, Bica Badan, Martinelli, Merli, Jossauf, Biangiardi, Mezgour, Camorani (22st Conti), Frisenda (6'st Bordeggia), Giannone, Sfanò (29st Poli). All. Pellegrini.
Arbitro: Affinito (Frattamaggiore).
Marcatori: 1' pt Martinelli, 35' pt e al 19' st Giannone.
Ammoniti: Pisciotta, Mottola, Palma (IV), Merli, Bica Baden, Camorani (C).

 

Fonte: 

messinasportiva.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160