Ibrahimovic e Cassano trascinano il Milan

in

MILANO - Il Milan ritrova Ibrahimovic e la vittoria in Champions League. Dopo il buon pari del Camp Nou col Barcellona, i rossoneri ottengono i primi tre punti di questa Champions League battendo 2-0 i cechi del Viktoria Plzen a S. Siro grazie alle reti dello svedese, su rigore, e di Cassano. Con questo successo la squadra di Allegri sale a quota 4 punti e si porta in testa al girone H insieme al Barcellona.


PARTENZA COL BRIVIDO - Allegri ritrova Ibrahimovic che affianca Cassano in attacco. Emanuelson, preferito ad Aquilani, parte inizialmente alle loro spalle, con Seedorf che agisce largo a sinistra. In difesa Antonini a sinistra e Nesta che torna al fianco di Thiago Silva. La partita inizia subito con un brivido per il Milan: il Viktoria sfiora il gol del vantaggio con Bakos che di testa in tuffo viene fermato da uno strepitoso Abbiati. Scampato il pericolo i rossoneri prendono in mano la situazione e replicano con Cassano. La botta a colpo sicuro del barese, servito splendidamente da Ibrahimovic, viene però fermata 'miracolosamente' dal portiere del Viktoria, Cech.


IBRA C'E' - Ibrahimovic appare completamente recuperato. Sono sue le iniziative migliori, come uno splendido assist per Cassano, chiuso dalla difesa avversaria. Ma è tutto il Milan a giocare bene e di nuovo Cassano impegna Cech in una parata in angolo. Poco dopo è Van Bommel a sfiorare il gol di testa. I problemi, per la squadra di Allegri, nascono da un'organizzazione difensiva ancora da registrare. Il Viktoria, infatti, riesce spesso a sorprendere i rossoneri in contropiede e a creare qualche grattacapo alla retroguardia rossonera. Le occasioni migliori, ad ogni modo, restano del Milan che va nuovamente vicino al gol con Ibrahimovic alla mezz'ora. Un altra grande parata di Cech nega il gol allo svedese che calcia da pochi passi. Il Milan si riversa in avanti e, nuovamente, rischia su una ripartenza dei cechi. Ibra e compagni vengono 'graziati' dalla mira di Horvat che spreca malamente davanti ad Abbiati. Nel finale di tempo è ancora Milan con un cross basso di Seedorf sul quale non riescono ad intervenire né Ibrahimovic né Cassano. Il primo tempo si chiude così senza gol, e con tre ammoniti per il Viktoria.


DI RIGORE - Il Milan parte bene in avvio di ripresa creando una buona occasione con Emanuelson. I rossoneri continuano a premere nel tentativo di sbloccare il risultato, e vengono premiati al 53' quando l'arbitro Meyer assegna un rigore per un tocco di mano nell'area del Viktoria su una concluione di Ibrahimovic. Sul dischetto va lo stesso svedese che realizza l'1-0 per il Milan. Il Viktoria prova a replicare e, ancora una volta, i rossoneri rischiano di farsi sorprendere dalle iniziative in velocità degli avversari.


CASSANO-GOL - I cechi, però, non riescono ad essere incisivi negli ultimi metri. Al contrario di Ibrahimovic e Cassano che confezionano il raddoppio rossonero con un'azione da manuale: lo svedese controlla al volo, supera il diretto avversario, e serve per il barese che con un morbido tocco sotto batte Cech. Ottenuto il raddoppio Allegri comincia a pensare all'impegno di campionato con la Juve. Così Seedorf lascia il posto ad Aquilani e, poco più tardi, Taiwo sostituisce Antonini. La partita, però, non è finita, e il Milan prende un paio di sbandate nel finale rischiando di riaprire un match già chiuso. Il Viktoria, però, non ne approfitta, e i rossoneri possono fare festa.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160