Heynckes: Napoli sorpresa ma il Bayern non ha paura

in

MONACO - «Il Napoli? Una squadra molto diversa dalle altre italiane alle quali siamo abituati. È un complesso che fa un gioco ben organizzato, veloce, aggressivo e che punta sempre alla vittoria. Dobbiamo stare attenti». Parole del tecnico del Bayern, Jupp Heynckes, l'allenatore di una delle squadre più in forma del momento che domani affronta il Napoli nel primo turno di ritorno della fase a gironi. «Nessuno, dopo il sorteggio, poteva pensare che il Napoli sarebbe andato a prendere punti a casa del Manchester City ed invece è successo. Anche nella partita giocata contro di noi al San Paolo, la squadra di Mazzarri ha dimostrato di avere un ottimo impianto di gioco: velocità sulle fasce e grande pericolosità in attacco». «Inoltre Mazzarri - spiega il tecnico della squadra bavarese - contro il Catania in campionato ha fatto riposare cinque titolari proprio in vista della partita di domani sera. E dunque avremo anche questo piccolo svantaggio».
 

NESSUNA PAURA - «Comunque - aggiunge Heynckes - non dobbiamo aver paura: noi siamo forti, siamo i più forti e giochiamo nel nostro stadio. Certo dobbiamo fare meglio di quanto abbiamo fatto al San Paolo e soprattutto dobbiamo stare attenti in difesa». Per Heynckes quello che era stato subito definito il "girone della morte" si è rivelato effettivamente il più difficile di tutti. "Il Villarreal - commenta - è stato penalizzato dai molti infortuni, ma è comunque una squadra da cui doversi guardare; il Manchester City lo conosciamo tutti. Il Napoli è un pò la sorpresa, ma fino ad un certo punto. Il valore dei suoi uomini lo conoscevamo tutti. Ora conosciamo anche la perfetta organizzazione di gioco che Mazzarri ha dato alla squadra".


INSEGUENDO LA FINALE - Heynckes non nega che una vittoria sul Napoli sarebbe fondamentale a questo punto del girone di qualificazione. «Battere il Napoli - ammette - significherebbe aver fatto un grande passo avanti verso la qualificazione agli ottavi di finale». Un motivo in più per far bene in questa Champions è il fatto che la finale si disputerà proprio all'Allianz Arena. «Certo - dice Heynckes - sarebbe bello giocarsi quella finale. Ma non sarà facile. Ci sono squadre fortissime. Penso al Manchester United, al Barcellona, al Real Madrid. E intanto c'è il Napoli. Cominciamo a batterlo e qualifichiamoci per gli ottavi di finale. Al resto penseremo dopo...».


KROOS UMILE - Anche Toni Kroos, autore del gol del vantaggio dei tedeschi al San Paolo, è preoccupato per la forza degli avversari. «Il Napoli - dice l'attaccante - gioca con una difesa a tre, una cosa alla quale non siamo assolutamente abituati. Il problema è che non si capisce mai se i loro due giocatori di fascia siano anch'essi difensori o attaccanti. Per la verità fanno bene entrambe le fasi. E proprio questo è per noi un motivo di preoccupazione. Dovremo stare molto attenti».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160