Giudice: 4 squalificati. Pazienza salta un turno

in

MILANO, 26 ottobre - Dopo l'8/a giornata del campionato di serie A il giudice sportivo, oltre a squalificare per due turni lo juventino Krasic, ha inflitto una giornata ad altri quattro giocatori: si tratta di Coda (Udinese), Pazienza (Napoli), Von Bergen (Cesena) e Maxi Lopez (Catania). Sono stati diffidati Almiron (Bari), Cesar (Chievo), Nenè (Cagliari), Boateng (Milan), Cassani (Palermo), Milanetto (Genoa), Natali (Fiorentina), Olivera e Mesbah (Lecce), Paletta (Parma) e Portanova (Bologna), ammonito per il fallo da rigore su Krasic, episodio che però il giudice sportivo ha definito "evidente simulazione" squalificando lo juventino. Ammende alle società: 15mila euro al Napoli, 8mila euro al Lecce, 6mila euro al Milan, 5mila euro all'Inter, 3mila euro al Parma e 1.500 euro al Bari.


BEFFA PORTANOVA - L'aver stabilito da parte del giudice sportivo che Krasic si è tuffato per ottenere il rigore e l'ammonizione dell'avversario, domenica in Bologna-Juve, non è valso a 'salvarè il difensore bolognese Portanova dall'ammonizione (la terza) che adesso comporta la diffida: l'arbitro De Marco aveva estratto il giallo, il giudice Tosel - lo stesso che ha squalificato per due giornate Krasic per simulazione - ha confermato l'ammonizione inserendo il difensore bolognese in diffida. Il Bologna non può neanche presentare un ricorso per togliere la sanzione al difensore, non essendo previsto l'uso della prova televisiva per questo tipo di sanzione.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160