Girone H: Pomigliano-Turris, match da brividi

Derby tra due realtà in crisi

POMIGLIANO - Il 28 Ottobre è ormai lontano ma è da quel giorno che il Pomigliano non fa punti ( pari casalingo con il Neapolis Mugnano ). Figurarsi allora quanto sia lontano il 27 Settembre, data dell’ultima vittoria dei granata. Ma quello era tutto un altro Pomigliano: una squadra, guidata da Pietropinto, che aveva conquistato la seconda vittoria in Campionato e il 5° risultato utile consecutivo, in piena zona play-off. Adesso la musica è radicalmente cambiata: con Salvatore Nastri in panchina appena 2 punti in 6 giornate. Vittoria casalinga che tarda ad arrivare e condizioni psico-fisiche davvero precarie. La società ha dato 2 settimane di tempo a tecnico e giocatori: a Dicembre sicuramente ci saranno cambiamenti. In realtà qualcosa già si sta muovendo: dopo l’addio di Ausoni, è arrivato D’Imporzano a rinforzare il centrocampo ed inoltre in settimana è stato tesserato anche Iervolino, terzino sinistro calsse 88′, ex Barletta. Per lui domani ci sarà quasi sicuramente l’esordio dal 1′. L’avversario di turno per i padroni di casa sarà la Turris, che con l’avvento di mister Mandragora Domenica è riuscita a tornare alla vittoria battendo la Casertana. Non ci poteva essere peggiore scontro per queste due squadre, entrambe invischiate nelle parti pericolose della Classifica ed alla disperata ricerca di punti. Certo è che se la Turris Domenica è tornata a vincere, il Pomigliano ha offerto la peggior prestazione della gestione Romano. Un altro passo falso significherebbe non solo ulteriori polemiche e pressioni ma porterebbe anche ad una Classifica molto preoccupante. Ai granata serve davvero una partita perfetta, considerando anche le indisponibilità di Ramora (infortunato), De Santo ( fuori Rosa per 2 settimane dopo un litigio con un compagno ), Nicoletti, Mauro, Noviello e Auricchio ( squalificati ). Senza contare che D’Arienzo e De Falco non sono in ottime condizioni fisiche.

Probabili formazioni: Mister Nastri è intenzionato a proporre il 4-3-1-2, sperando nella disponibilità totale di De Falco al fianco di D’Arienzo al centro della difesa. In caso di suo forfait toccherebbe a De Feudis, con lo sconvolgimento della disposizione degli under. A centrocampo dovrebbe trovare posto Cutolo, con D’Avanzo titolare in attacco. Nel caso in cui il capitano non ce la faccia ( si è allenato soltanto nella giornata di ieri ), spazio ad Alizzi, con Vezzoli a centrocampo al posto di Cutolo. In casa Turris, dopo l’addio anche degli ultimi uomini di Longo, Mandragora è intenzionato a confermare la squadra che ha vinto meritatamente Domenica contro la Casertana.

POMIGLIANO (4-3-1-2): Sorrentino; Lomasto, De Falco, D’Arienzo, Iervolino; Cutolo, D’Imporzano, Mollo; Cini Noja; D’Avanzo, Picci.

TURRIS (4-4-2): Sorrentino; Pepe, Giocondo, Noviello, Follera; D’Ambrosio, Visciano, D’Angelo, Coppola; Vitale, Russo.

Fonte: 

Davide La Rocca per Calcionapoletano.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160