Girone H: Finisce a reti inviolate Pianura-Neapolis

Poche emozioni in una partita molto sentita

NAPOLI - In una giornata di sole ma fredda allo stadio Simpatia di Pianura finisce in parità il big match della diciottesima giornata tra Pianura e Neapolis. I padroni di casa hanno mantenuto costantemente in mano il pallino del gioco sfiorando a più riprese la segnatura,  mentre invece gli ospiti hanno pensato solo ed esclusivamente a fare ostruzione in tutte le zone del campo. Dalla capolista ci saremmo aspettati un altro atteggiamento, un altro piglio non certamente quello che si è visto oggi in campo. La cronaca: per il continuo spezzettamento del gioco dovuto da una parte al gioco falloso dei ragazzi del presidente Moxedano e dall’altro all’arbitro che ha fischiato a senso unico, si limita solo alle occasioni gol del Pianura. All’8′ gran destro di Manzo dal limite su lancio di Manzi che sfiora il palo alla destra del portiere ospite. L’arbitro improvvisamente si erge a protagonista tollerando un gioco duro da parte dei giocatori del Neapolis fino a sorvolare su due interventi in area della squadra ospite, in particolare è il fallo su Tommaso Manzo che lascia molti dubbi. Al primo minuto di recupero del primo tempo diventa provvidenziale Napoli che devia in angolo un colpo di testa ravvicinato di Carbonaro. La ripresa inizia sulla stessa falsariga della prima parte dell’incontro con la squadra di casa che mantiene costantemente l’iniziativa del gioco, all’8′ della ripresa il portiere ospite si supera nel deviare un destro dal limite di Ausiello mentre al 25′ lo stesso Ausiello e Letizia si ostacolano a vicenda a pochi metri dalla linea di porta avversaria su lancio di Manzo mancandodi pochissimo il meritato vantaggio. Gli ultimi 25 minuti dell’incontro sono un continuo attacco da parte della squadra di casa con gli ospiti sempre più rintanati nella propria area a difendere ad oltranza un pareggio che permette loro di mantenere le distanze dagli uomini di mister Gargiulo e di chiudere al primo posto in classifica il girone di andata. L’ultimo episodio vede protagonista De Luca che viene atterrato nettamente in area di rigore con l’arbitro che nega un altro rigore al Pianura invertendo clamorosamente il fallo netto concedendo la ripresa del gioco ai giocatori ospiti.
Al triplice fischio finale poi accade quello che non dovrebbe mai accadere sui campi di calcio e nello sport in genere, al momento del terzo tempo, momento che dovrebbe spegnere gli animi agli atleti con lo scambio di saluti al centro del campo di gioco, il capitano ospite Daleno e alcuni dirigenti del Neapolis si rivolgono alla tifoseria locale con gesti volgari ed ingiuriosi provocando le proteste di molte persone sulle tribune prontamente sedate dall’intervento delle forze dell’ordine.
La protesta è continuata anche dopo la partita con un manipolo di tifosi pianuresi che attestati al di fuori del campo aspettavano la squadra ospite per manifestare tutta la loro rabbia, rabbia fortunatamente sbollita dopo che le forze dell’ordine ed alcuni dirigenti del Pianura hanno fatto capire loro l’inutilità di tali comportamenti. Certo non ci saremmo mai aspettato, da parte di chi ha come obiettivo il ritorno nel calcio professionistico, comportamenti tanto antisportivi.

PIANURA 0-0 NEAPOLIS

Pianura ( 4 - 4 - 2): Despucches s.v., Carbonaro 6, Mattera 6.5, Allocca6, Letizia 6,5, Ventre 6, Galdean 5.5, Ausiello 6, Manzi 6.5, ( 28’st De Luca 6), Manzo 6, Del Sorbo 6. A disp: Lima, Russo, Ianniello, Scarparo, Scognamiglio, Alterio. All. Gargiulo 6,5
Neapolis ( 4 - 4 - 2): Napoli 6, D’Ascia 6, Bianchi 6, Esposito 6.5, Mannone 5.5, Bonanno 5, Barone 5.5, ( 16’st Pastore s.v.) Daleno 5, Moxedano 4.5, Sergi 6, ( 35’st Somma s.v.) Fontanella 5, ( 15’st Monticelli 5). A disp.: Errichiello, Attanasio, Fiore, Foggia. All. Castellucci 5
Arbitro: Casaluci di Lecce 5 Collaboratori: Mattani e Del Vecchio di Barletta
NOTE: Ammoniti Ventre, Moxedano, Daleno, Bianchi, Esposito. Angoli 10 a 0 per il Pianura. Recuperi 2′pt 5’st. Spettatori 800 circa

Fonte: 

Giustino Ciccone

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160