Final Four Primavera

Quattro squadre a Capriolo

La Final Four del Campionato Primavera 2008/2009 si disputerà dal 28 al 31 maggio nella suggestiva cornice del comune di Capriolo, un borgo medioevale in provincia di Brescia arroccato sulle ultime colline occidentali della Franciacorta alla sinistra del fiume Oglio. La manifestazione organizzata dalla Divisione Calcio Femminile in collaborazione con la società Brescia calcio femminile con il patrocinio della Regione Lombardia, Provincia e Comune di Brescia, Comune di Capriolo, prevede due semifinali in programma venerdì 29 maggio: Atalanta - Bardolino si giocherà alle ore 18.30, a seguire Imolese - Firenze alle 20.30 mentre la finale è in programma domenica 31 alle 18.00. Tutte le gare si giocheranno al Campo "Rigamonti" di Capriolo (Br). La Finalissima sarà ripresa dalle telecamere di RaiSportPiù.
Sabato 30 maggio alle ore 10.30 presso la Sala Riunioni della BCC di Capriolo (Bs) avrà luogo una conferenza stampa di presentazione delle Final Four nella quale verrà illustrata la manifestazione e comunicate tutte le iniziative legate all'evento, interverranno l'Assessore allo sport e tempo libero della Provincia di Brescia Alessandro Sala, l'Assessore allo sport del comune di Brescia Massimo Bianchini, il Presidente della BCC del Basso Sebino Zafferino Sabbadini, il Presidente del Brescia calcio femminile Giuseppe Cesari e il Presidente della Divisione Calcio Femminile Giancarlo Padovan. Saranno presenti inoltre le delegazioni delle società in rappresentanza delle quattro squadre finaliste.
Squadre partecipanti e precedenti
Le squadre partecipanti alla Final Four 2008/2009 rappresentano tutte le anime dei vivai del calcio femminile, c'è la Serie A con Atalanta e Bardolino, l'A2 con il Firenze e la B con l'Imolese. Le squadre finaliste di questa edizione hanno scritto pagine importanti nella storia del Campionato Primavera. L'Atalanta è le detentrice del titolo conquistato nella passata stagione sul prestigioso terreno di gioco dello Stadio "Sinigaglia" di Como battendo il Milan per 2 - 1 dopo i tempi supplementari.
Il Bardolino vinse il Campionato 99/00, finalista nel 04/05, nella scorsa edizione fu battuto in semifinale proprio dalle orobiche. Il Firenze nelle ultime stagioni è cresciuto esponenzialmente, presente alla fase finale del 05/06 è stato finalista dell'edizione 06/07, l'Imolese alla sua prima presenza alle finali nazionali è l'outsider di queste Final Four.PROGRAMMA FINAL FOURSEMIFINALI
1° GARAVenerdì 29 maggio - ore 18.00
Campo Rigamonti - Via Montenero 5 - Capriolo (Bs)
ATALANTA - BARDOLINO2° GARAVenerdì 29 maggio - ore 20.30
Campo Rigamonti - Via Montenero 5 - Capriolo (Bs)
IMOLESE - FIRENZE ore 20.30FINALE 1° E 2° POSTODomenica 31 maggio - ore 18.00
Campo Rigamonti - Via Montenero 5 - Capriolo (Bs)
VINCENTE 1 - VINCENTE 2 differita su RaiSportPiù martedì 2 giugno ore 14.45 Le rose delle quattro squadre finaliste:ATALANTA: Portieri - Filippi (88), Rota (94); Difensori - Alemanni (93), Benedetti (92), Brasi (91), Fenaroli (92), Gritti (92), Pedretti (93), Poeta (92), Rossi (93); Centrocampisti - Barcella (92), Ferrandi (92), Frigerio (93), Nespoli (87), Pes (94), Pujia (91), Rota (93), Scarpellini (89); Attaccanti - Bonalumi (93), Bonometti (92), Picchi (92), Pandolfi (92). Allenatore: Casu.BARDOLINO: Portieri - Sometti (91), Gava (94); Difensori - Filippozzi (92), Leali (93), Ledri (92), Marai (91), Baroni (92), Belfanti (94); Centrocapisti - Lonardi (88), Parisi (90), Girelli (90), Beghini (93), Ferro (94), Gandini (93), Marconi (94), Usvardi (94); Attaccanti - Andreoli (93), Mantovani (92), Toselli (88), Grotteria (93), Mascanzoni (93). Allenatore: Marchesini.IMOLESE: Portieri - Bonaventura (89), Ciavarro (90), Naldi (93); Difensori - Casamenti (90), Cabrera (90), Spada (90), Sasdelli (92), Strocchi (94), Fanali (91), Bacchilega (93), Trevisan (90), Masetti (93), Sbrescia (87), Funiciello (88), Casacci (88), Dattilo (89), Baharvand (84), Toninelli (93), Soglia (94); Attaccanti - Petralia (89), Magrini (90), Cimatti (90), Giovannini (93), Talami (93). Allenatore: Mosconi.FIRENZE: Portieri - Casini (92), A.Valgimigli (94); Difensori - Bertini (94), Giudici (93), Linari (94), Perini (92), G.Valgimigli (94), Volpi (93); Centrocampisti - Balloni (92), Binazzi (90), Innocenti (94), Loriga (94), Orlandi (87), Parrini (88), Peruzzi (93), Sacchi (92), Tabaku (94), Togni (94), Varriale (94); Attaccanti - Abati (93), Bray (93), Guagni (87), Magni (93), Santedicola (94). Allenatore: Nicoli.
LA STORIA DEL CAMPIONATO PRIMAVERANascita e sviluppo della competizione
Il Campionato Primavera attuale è riservato alle ragazze under 18 ma il cammino e lo sviluppo della competizione affonda le radici nel passato. Il Campionato nasce come Torneo Under 14 poi ampliato nel 2000 come Torneo Under 20 riservato alle società di A e B. Ideato come una sorta di esperimento il Primavera è diventato il fiore all'occhiello del calcio femminile. L'obbligatorietà di partecipazione al Campionato Primavera per le società di Serie A, A2 e B è stata sancita a partire dalla stagione 2002/2003 per promuovere passo dopo passo una filosofia lungimirante basata sulla formazione delle giovani calciatrici all'interno delle società.
Aumento delle squadre partecipanti
Scelte oculate e lavoro minuzioso hanno sortito effetti benefici ed i numeri sono li a testimoniarlo, nel 2002 erano 20 le società iscritte al Primavera, in questa stagione sono 89 le squadre che si sono presentate ai nastri di partenza. Stagione dopo stagione è aumentato esponenzialmente il numero delle squadre iscritte e si è abbassata sensibilmente l'età media delle atlete grazie anche al decisivo apporto delle squadre provenienti dai Comitati Regionali che pur non avendo nessun obbligo di sorta hanno partecipato numerose sfiorando la quota complessiva di 100 squadre iscritte.
Questi numeri testimoniano la lungimiranza delle società del calcio femminile che hanno recepito in pieno il messaggio della Divisione, curare il settore giovanile e la squadra Primavera significa costruirsi un futuro stabile.
Sinergie tra club e nazionali.
Il lavoro di perfezionamento dell'attività progredisce stagione dopo stagione, il format dell'edizione 2008/2009 del Campionato Primavera iniziato lo scorso 18 ottobre è stato progettato per avvicinare la competizione alle esigenze delle società e delle giovani calciatrici con date fissate per agevolare gli impegni scolastici delle ragazze e quelli delle calciatrici impegnate con le Nazionali Under 17 e 19. In particolare la formula delle Final Four da giocarsi in sede unica con gare ad eliminazione diretta è stata introdotta recentemente per aumentare l'appeal mediatico dell'evento e rispondere così alle esigenze non solo degli appassionati ma anche dei partner commerciali.Con questo presente il futuro del Campionato Primavera non può che riservare note liete attaverso lo sviluppo di una forte sinergia con tutte le componenti federali che operano nel calcio femminile. Con il supporto della Lega Nazionale Dilettanti, Settore Giovanile e Scolastico, Settore Tecnico, A.I.A.C., A.I.C. e A.I.A si possono rafforzare ed espandere le competizioni giovanili a carattere regionale e nazionale garantendo così alle calciatrici più giovani ed alle bambine la possibilità di continuare a sviluppare le proprie abilità in questa disciplina per promuovere l'accettazione del calcio come sport aperto alla donna così come all'uomo.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160