E' TEMPO DI BEACH SOCCER, AL VIA LA COPPA ITALIA ENEL

Al Circo Massimo da giovedì a domenica è in palio il primo trofeo stagionale

Ancora non si sono spenti gli echi dell'evento internazionale dell'Eurocup che l'arena del Circo Massimo ed il suo Beach Sport Village, allestiti con grandi meriti dal promoter Officina Italiana, sono pronti reinventarsi e rinnovarsi teatro della prima competizione nazionale ufficiale, la Coppa Italia Enel, che vedrà impegnati 18 club dal 10 al 13 giugno. Il sole e le emozioni della disciplina più avvincente dell'estate continua ad illuminare la culla della civiltà mondiale, i più grandi beachers al mondo, svestiti i colori delle rispettive nazionali, si contenderanno il primo trofeo stagionale con le maglie delle società che prenderanno parte a tutta la stagione 2010 del beach soccer italiano. Tutti protesi nella rincorsa a quel titolo iridato conquistato dal Milano in quel di Terracina per quattro giorni di evoluzioni sulla sabbia grazie a uno sport che unisce l'aspetto spettacolare ed estetico a quello prettamente agonistico e competitivo. Ogni partita è una storia a sé, un evento nell'evento che contiene tutti gli aspetti che rendono questa disciplina così emozionante quando le trame razionali del calcio a undici si uniscono alla casualità del rimbalzo della palla sulla sabbia rendendo ogni partita imprevedibile e ricca di colpi di scena. Per questo la Coppa Italia è stata studiata con una formula snella e incalzante per esaltare tutti i campioni che animeranno una competizione priva delle tensioni del calcio dei "grandi", ma con le stesse aspettative di una Coppa che ha già il fascino di un trofeo che mette in archivio le amichevoli della fase pre-campionato. Una stagione, quella che sta per partire, che esalterà, se ancora ce ne fosse bisogno, ciò che la Fifa e la BSWW hanno affermato già in diverse occasioni, la realtà italiana del beach soccer è la più professionale e spettacolare al mondo. Il tutto grazie all'impegno della Figc-Lega Nazionale Dilettanti che sovrintende l'attività di beach soccer in Italia dal 2004, dei promoter locali che si occupano della fase organizzativa sul territorio e delle società che lavorano per la diffusione di questo sport in Italia, chiamando campioni anche extracomunitari (su tutti le stelle brasiliane ed argentine) ed iniziando a fare attività di scuola con i bambini in diverse spiagge della Penisola. "Ci apprestiamo a vivere un evento spettacolare - ha dichiarato fiducioso Santino Lo Presti, Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer della LND - un esordio stagionale d'eccezione con una Coppa Italia aperta a tutte le squadre iscritte al campionato che ne hanno fatto richiesta e rinnovata nella formula, perchè adeguata al numero di partecipanti (18 società, Ndr) senza aumentarne i costi. Rivolgo il mio augurio più sincero a tutti i protagonisti di questa disciplina, sono convinto sarà un anno da record". Il responsabile del beach soccer nazionale però già guarda al futuro: "Dal prossimo anno, con l'introduzione del sistema di retrocessione e della conseguente istituzione della Serie A2, il roster di campionato e Coppa sarà bloccato a 16 club, ci sono dunque le basi per una crescita ancora maggiore del movimento sia in termini numerici che sotto il profilo qualitativo, grazie anche alle modifiche regolamentari, per agevolare l'utilizzo dei campioni provenienti da tutto il mondo, adottate di concerto con il presidente LND Carlo Tavecchio, che ringrazio perchè crede fermamente in questa attività sportiva".

Entriamo, dunque, nel clima arroventato della Coppa Italia Enel, sottolineando che saranno impegnate ben tre formazioni romane Mare di Roma, Colosseum e Roma (di cui queste ultime due all'esordio assoluto). Un pizzico di sale in più in una kermesse che, dentro e fuori la Beach Arena, vivrà momenti di grande spettacolo e divertimento. Diciotto formazioni in gara, 38 gare in calendario, da giovedì mattina a domenica sera una full immersion di acrobazie e giocate spettacolari. Grande attesa in particolare per l'esordio della Roma Beach Soccer che, da padrona di casa, sfodera un rosa altamente competitiva composta da ben tre nazionali azzurri, Pasquali, Carotenuto e Spada, due nazionali portoghesi, Belchior e Madjer, e dalla stella brasiliana Buru. Il team di Fruzzetti che nel suo percorso dovrebbe incrociare, qualora vincesse la prima partita, l'altra romana, la Colosseum che dal suo canto sfodera un altro quintetto straordinario, composto dai fenomeni verde-oro Bueno e Sidney, dai fratelli Torres e dall'ex gloria romanista "Pluto" Aldair. Insieme a lui, nella manifestazione che sta per iniziare giocherà anche Gigi Di Biagio che proverà a mettersi alla prova sulla sabbia dopo il suo glorioso trascorso da calciatore. C'è grande interesse anche per un'altra laziale, la Elleci Terracina, la squadra di maggiore tradizione nella specialità, che però non è mai riuscita a vincere un trofeo. Ci proverà quest'anno, nonostante le perdite di Pasquali e Spada, con gli innesti di Juninho e Basquaise. Le favorite però sono le solite: i campioni in carica del Milano, che dal 2004 hanno vinto tre Coppe e due scudetti e che quest'anno hanno aggiunto alla lunga lista di campioni anche il neo arrivato Alan (portoghese), il Catania, la squadra più titolata d'Italia con uno Stankovic che promette faville, e infine il Napoli a trazione argentina di Diego Armando Maradona Junior, campione in carica, anche se "orfano" del miglior giocatore della Serie A 2009, Alessandro Tiberi. Si comincia il 10 giugno con gli ottavi di finale (con il Napoli campione d'Italia e il Milano vincitore della Coppa ammesse di diritto al 2° turno). Le perdenti del primo giorno vanno a giocarsi i piazzamenti dall'11° al 18° posto, mentre le vincenti più le due teste di serie si affrontano di nuovo a eliminazione diretta in gare a svolgimento ridotto della durata di due tempi da 12' anziché tre. Sabato ricco di sfide: si va avanti con il tabellone dei perdenti, mentre le 5 squadre rimaste più la miglior perdente finiscono in due gironi da tre e si affrontano con gare da un solo tempo. Si chiude la domenica con le finali: le prime dei due gironi si contenderanno la Coppa Italia 2010 in una gara di nuovo dalla durata normale.


IL PROGRAMMA DELLA COPPA ITALIA ENEL 2010


1^ giornata giovedì 10 giugno
- Ottavi di finale

Gare a svolgimento normale: 3 tempi da 12'

Gara 1 9:45: Casinò di Venezia - Alma J. Fano


Gara 2 11:00: Catanzaro - Coil Lignano S.


Gara 3 12:15: Grumo - Terracina


Gara 4 15:45: Viareggio - Catania


Gara 5 17:00: Cervia - Bari


Gara 6 18:15: Eboli - Colosseum
Rm

Gara 7 19:30: Mare di Roma - Bibione


Gara 8 21:00: Roma - Sambenedettese





2^ giornata venerdì 11 giugno
 - Quarti di finale

Gare a svolgimento ridotto: 2 tempi da 12'

Gara 9 10:00: perdente 1 - perdente 2

Gara 10 10:45: perdente 3 - perdente 4

Gara 11 11:30: perdente 5 - perdente 6

Gara 12 15:00: perdente 7 - perdente 8

Gara 13 15:45: Milano - vincente 1


Gara 14 17:00: Napoli - vincente 2


Gara 15 18:15: vincente 3 - vincente 4


Gara 16 19:30: vincente 5 - vincente 6


Gara 17 21:00: vincente 7 - vincente 8





3^ giornata sabato 12 giugno


Tabellone 6°/18° posto

Gare a svolgimento ridotto: 2 tempi da 12'

Gara 18 14:00: perdente 9 - perdente 10

Gara 19 14:45: perdente 11 - perdente 12

Gara 20 15:30: vincente 9 - vincente 10

Gara 21 16:15: vincente 11 - vincente 12

Gara 22 17:00: 1^ perdente 13/17 -2^ perdente 13/17


Gara 23 17:45: 3^ perdente 13/17 - 4^ perdente 13/17



Triangolari Semifinali 1°/6° posto

Gare a svolgimento ridotto: 1 tempo da 12'

Gara 24 18:30: vincente 13 - vincente 15

Gara 25 19:00: vincente 13 - vincente 17 


Gara 26 19:30: vincente 15 - vincente 17


Gara 27 20:00: vincente 14 - vincente 16


Gara 28 20:30: vincente 14 - ripescata

Gara 29 21:00: vincente 16 - ripescata




4^ giornata domenica 13 giugno


ore 14:30: Finale 17°/18° posto: perdente 18 - perdente 19


ore 15.15: Finale 15°/16° posto: vincente 18 - vincente 19


ore 16.00: Finale 13°/14° posto: perdente 20 - perdente 21


ore 16.45: Finale 11°/12° posto: vincente 20 - vincente 21


ore 17.30: Finale 9° posto: perdente 22 - perdente 23


ore 18.15: Finale 7°/8° posto: vincente 22 - vincente 23

ore 19.00:
Finale 5°/6° posto: 3^ triangolare A - 3^ triangolare B


ore 19.45: Finale 3°/4° posto: 2^ triangolare A - 2^ triangolare B


ore 20.30: Finale 1°/2° posto:1^ triangolare A - 1^ triangolare B

--------------------------------

Villaggio ed animazione, beach soccer a 360°

Il divertimento della Coppa Italia sarà anche negli stand e nell'Arena con il corpo di ballo.

Sulla sabbia, lo stress ed i condizionamenti del calcio professionistico svaniscono per lasciare spazio al puro divertimento che il beach soccer garantisce agli appassionati di questa frizzante disciplina sportiva. Se ciò non bastasse a catalizzare le attenzioni, il pubblico romano che fin qui ha risposto con entusiasmo alla chiamata per l'evento internazionale, potrà godersi tutte le attività collaterali grazie agli stand e le iniziative che arricchiscono la kermesse sportiva. Chi si recherà alla beach Arena potrà divertirsi grazie all'animazione coinvolgente del nuovo partner della Figc-Lega Nazionale Dilettanti Eden Viaggi, il tour operator italiano che allieterà le giornate di gara con coreografie, balli e distribuzione di gadget dentro e fuori lo stadio. All'interno dell'Area Fun, oltre all'esposizione della vettura ufficiale 2010 Dacia Duster, è prevista anche un'iniziativa nuova: il body painting targato Pepsi (Lipton e Gatorade), una sorpresa tutta da scoprire. La regia dell'intrattenimento è affidata alla voce del campionato italiano ormai da tre stagioni, il DJ Francesco Pasquali, mentre la musica è quella di Radio Kiss Kiss. Le aziende che supportano questa iniziativa però non finiscono qui, l'area Vip Ospitality è brandizzata Enel (main partner), mentre i media ufficiali dell'evento saranno anche quest'anno i quotidiani sportivi Tuttosport e Corriere dello Sport-Stadio. Ha confermato, infine, il ruolo di fornitore ufficiale anche Acqua Dolomia. In più ci sarà spazio anche per JBL, Yamamay, Msc Crociere, e-work, Delta, Timex, Italtelo, Molten e Sky Sport che per il quinto anno consecutivo trasmetterà le gare di tutta la stagione. A cominciare proprio dalla Coppa Italia Enel con la seguente programmazione su Sky Sport 1: quarti di finale in onda il 18 giugno dalle ore 19 - semifinali in onda il 19 giugno dalle ore 19 - la finale il 20 giugno dalle ore 19.

---------------------------

Coppa Italia Enel, così nel 2009

Il Milano veste la coccarda tricolore sulle sue maglie più titolare tra le formazioni iscritte al via.

Uno spettacolo che ha avuto pochi precedenti, e non solo in Italia: Milano contro Cavalieri del Mare Viareggio ha stupito tutti per intensità e qualità delle giocate, nonostante la pioggia e la sabbia appesantita di Terracina non preannunciassero uno show di tale valore. Ma campioni del calibro di Bruno, Benjamin, Nico, Amarelle e Rasulo da una parte e Madjer, Alan, Belchior, Carotenuto, Leghissa e Samsa dall'altra sanno adattarsi a qualsiasi situazione climatica e lo hanno dimostrato. Alla fine la Coppa Italia Enel l'ha vinta Milano, ma quello che hanno fatto vedere nell'Agos Beach Stadium i protagonisti di entrambe le squadre finaliste della sesta edizione è il miglior spot per quella che ormai è diventata la disciplina estiva più seguita al mondo.

La gara

Milano - Cavalieri del Mare Viareggio 10-9 dtr (3-1, 4-4, 2-4; 1-0)
Milano: Rasulo, Casarsa, Bruno, Nico, Biasini, Ahmed, Amarelle, Benjamin, Alvaro, Fumagalli. Panizza.
Cavalieri del Mare: Samsa, Leghissa, Hernani, Galli, Alan, Madjer, Marinai, Carotenuto, Belchior, Posado. All. Fruzzetti.
Arbitri: Bonavita di Forlì e Cascone di Ragusa.
Marcatori: nel pt 3' Nico (M), 5' Madjer (V), 8' Amarelle (M), 8' Benjamin (M), nel st 1' e 2' Bruno (M), 4' Alan (V), 8' Biasini (M), 8' Alan (V), 11' Amarelle (M), 11' Alan (V), Belchior (V), nel tt 1' Carotenuto (V), 1' Madjer (V), 7' e 9' Belchior (V), 10' Bruno (M), 10' Benjamin (M).
Note: Ammoniti: Alan (V), Bruno (M), Ahmed (M), Belchior (V). Sequenza rigori: Madjer - fuori; Amarelle - gol.

Albo d'oro

Il trofeo della Coppa Italia rappresenta il primo atto ufficiale della stagione agonistica del beach soccer italiano. Dopo le prime edizioni, infatti, il Dipartimento della LND, cui spetta l'organizzazione, ha scelto di individuare in questa manifestazione la competizione in cui far competere tutte le squadre iscritte al campionato di Serie A che ne facciano richiesta. In un unico concentramento, grazie ad un tabellone ad eliminazione diretta, i club che hanno acquisito il diritto a partecipare si sfidano fino alla conquista della coppa, maturando anche l'automatica qualificazione a disputare la gara per l'assegnazione della Supercoppa di Lega l'anno seguente. È il Milano la formazione che ha vinto più trofei, ben tre, seguita dal Catania, due coppe, e della Coil Lignano Sabbiadoro, un successo.

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160