Di Napoli, ennesimo pareggio per il Messina

Doppietta di Rozzano

Allo stadio "Stefano Rizzo" accade tutto nella ripresa. Grazie ad una doppietta del bomber di Rozzano i giallorossi rimontano il vantaggio siglato da Vegnaduzzo. La beffa quasi allo scadere: a segno ancora l'argentino. Per la squadra di Infantino il terzo pari in quattro giornate.
Nonostante la pioggia abbia fatto temere per un rinvio allo stadio "Stefano Rizzo" si è regolarmente giocato. Tutto un altro Messina rispetto alla gara vinta per 3-0 dai calabresi nel turno preliminare di Coppa Italia lo scorso 23 agosto, ma non è bastato a cogliere il primo successo esterno stagionale. Rispetto alle indicazioni della vigilia tra i peloritani restano fuori Taccola e Petagine. Nell'undici iniziale proposto dal tecnico Infantino trovano posto Romeo e Tavilla. Esordio tra i pali per il portiere D'Urso. Dopo 1' tiro dalla distanza di Vegnaduzzo che si perde oltre la traversa. Replica il Messina con una punizione di Di Napoli deviata da Ramunno in corner. Al 25' D'Urso è bravo ad opporsi a Vegnaduzzo, abile a girarsi in area di rigore. L'estremo difensore giallorosso è poi impegnato dai colpi di testa dello stesso Vegnaduzzo e di Morano. Al 41' è ancora Di Napoli su calcio di punizione a chiamare al difficile intervento Ramunno. Il primo tempo si chiude con ben cinque ammoniti tra le file del Messina. Nella ripresa la formazione guidata da Costantino preme subito sull'acceleratore e va vicina al gol al 3' con Vasso, che si fa anticipare da un difensore al momento della conclusione, e poi al 5' con Catalano il cui tiro termina di poco a lato. Al 15' i calabresi passano con il solito Vegnaduzzo che colpisce di testa sull'assist di Vasso e trafigge D' Urso. A questo punto Infantino rischia il tutto per tutto e getta nella mischia anche Marzeglia al posto di Sabatino. Al 22' è Arturo Di Napoli, con una magistrale punizione, a regalare ai suoi l'1-1, siglando la quarta rete personale in campionato. Quando la gara sembra ormai incalanata sui binari del risultato di parità ci pensa ancora Re Artù ad andare a segno con un preciso diagonale. La vittoria per i giallorossi sfuma quasi allo scadere: ancora in gol Vegnaduzzo sugli sviluppi di un corner. L'argentino, grande protagonista anche del match di Coppa Italia, si conferma bestia nera dei peloritani. Finisce 2-2. Per il Messina è il terzo pari in quattro giornate.

ROSSANESE-MESSINA 2-2
Rossanese: Ramunno, Accaputo, Carrozza, Morano, Mancini, Maio (38' st Granata), Catalano, Giuffrida, Vasso (41' st De Simone), Tortora (31' st Zangaro), Vegnaduzzo. All. Costantino
Messina: D'Urso, Sabatino (18' st Marzeglia), Romeo, Cardia, Altobello, Morello, D'Angelo, Cervillera, Magliocco (37' st Taccola), Di Napoli, Tavilla (13' st Olivieri). All. Infantino
Arbitro: Lemma di Barletta
Marcatori: 15' st Vegnaduzzo, 22' e 36' st Di Napoli, 46' st Vegnaduzzo.
Ammoniti: Sabatino, Accaputo, D'Angelo, Cervillera, Cardia, Magliocco, Morello.

Fonte: 

messinasportiva.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160