De Laurentiis: «Hamsik non si muove da Napoli»

in

NAPOLI, 30 giugno - De Laurentiis alza la voce su Hamsik. Il presidente del Napoli dice chiaramente che il suo gioiellino è fuori dal mercato, nel suo consueto appuntamento con Radio Marte: “Sono costernato, evidentemente nessuno ascolta Radio Marte. Io ho detto, non crediate certo che io possa vendere per 40 milioni Hamsik. E’ fuori dal mercato, l’ho preso per valorizzarlo, ho investito su di lui in questi anni. Secondo me, si apre la bocca, si dà fiato e non si pensa. Se vogliamo fare un po’ di chiasso e di rumore, facciamolo".


TREZEGUET - Hamsik non si muove, Trezeguet potrebbe arrivare: “Ne abbiamo già parlato, Trezeguet è andato a giocare in Spagna nella scorsa stagione, ha segnato 12 gol. La sua squadra è retrocessa, secondo me è un fuoriclasse, è un giocatore che nelle partite internazionali può creare timore agli avversari in difesa. Ha l’esperienza giusta. Poi toccherà al bravo Mazzarri scegliere l’attacco: con lui non ne ho parlato, non ci siamo ancora confrontati. Queste sono acquisizioni di mercato che deve fare Bigon. Sono, comunque, affari dell’ultim’ora, quando uno già sa la chimica della squadra e ha cominciato ad allenarla. A quel punto, il tecnico potrà dire che serve l’esperienza di un Trezeguet o di un Iaquinta. Fino a quel momento, ci dobbiamo preoccupare di altro".


INLER - Capitolo Inler: “Per quanto riguarda il centrocampo, già in questo momento abbiamo migliorato la squadra rispetto all’anno precedente. Abbiamo Gargano, Donadel e Dzemaili. Sono tre giocatori intercambiabili. Rispetto alla scorsa stagione, siamo più competitivi. Inler o Vidal? Adesso vediamo, quando avremo la certezza che questi signori amano il Napoli, vogliono insistentemente questa maglia, ci garantiscono che vogliono Napoli, non ci faremo trovare impreparati”.


YEBDA - Il futuro di Yebda è ancora incerto: "E’ un ottimo elemento, a me sta molto simpatico, il pallino ce l’ha Mazzarri. Non sta a me capire cosa dovrà fare nel suo futuro, se rimanere a Napoli o cercarsi un’altra squadra”.


COPPA AMERICA - La Coppa America la seguirà con interesse: “Tifo per ognuno dei miei calciatori, poi mi concentrerò su chi meriterà di più”.


SAN PAOLO - "Sono a Roma, i lavori li stanno seguendo a Napoli. Ne parliamo quando saranno iniziati". Intanto è già allo studio un piano di amichevoli: “Ne vorrei fare due a Fuorigrotta, due all’estero, in maniera tale da celebrare nel migliore dei modi la nuova maglia e i nuovi acquisti".


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160