De Canio: «Con il Napoli firmo per un pari»

in

ROMA, 2 maggio - «Domenica con il Napoli sarà una finalissima, è sempre più difficile e sempre più importante vincere». Il tecnico del Lecce De Canio ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli della sfida che attende il suo Lecce domenica prossima. Una partita da vincere a tutti i costi contro una squadra lanciata verso la Champions League. «La forza del Napoli, le ambizioni e le motivazioni saranno ostacoli ardui, ma siamo fiduciosi della nostra forza, dei nostri tifosi, della nostra voglia fortissima di rimanere in serie A. Al di là del ko con il Chievo siamo in gioco».


«UN PUNTO NON SAREBBE DA BUTTARE» - Firmare per un pareggio con il Napoli? «Per noi, un punto non sarebbe da buttare. Ma quando si scende in campo ognuno cerca di ottenere il massimo del risultato», ha detto De Canio. «Dobbiamo ragionare nell’arco delle tre gare che mancano: contro un Napoli così, se alla fine di una gara difficile e combattuta dovesse arrivare un pareggio, molto dipenderebbe anche dall’esito derby di Genova».


«IO AL NAPOLI? LA PANCHINA NON E' LIBERA» - «Io al Napoli? La panchina degli azzurri non è mica libera. Mazzarri ha fatto un lavoro straordinario e merita tutte le fortune di questo mondo. Cosa merito io? Ognuno di noi merita quello che si trova. Sto bene qui, ho un contratto per riuscire a riportare questa società in una certa situazione di equilibrio tecnico ed economico. Ci stiamo impegnando con il club in maniera profonda, poi il futuro non lo si conosce mai nel calcio. Tornare in Inghilterra? No, lo escludo», ha dichiarato il tecnico del Lecce.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160