Cosmi: «Io traghettatore? Palermo non è un inferno»

in

ROMA, 1 marzo - «Io un traghettatore? Lo siamo tutti. E poi qui non vedo anime dannate, e neppure l'Inferno». Si presenta così il neoallenatore del Palermo, Serse Cosmi, al suo primo giorno in rosanero dal ritiro della Borghesiana. «Problemi ci sono ovunque - ha aggiunto Cosmi - Io ho la certezza di allenare una squadra che ha grandi qualità e risorse. Ci saranno difficoltà da affrontare ma io vedo soprattutto le qualità della squadra. Il 7-0 è un risultato difficile da metabolizzare, credo ci sarà da fare un lavoro psicologico».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160