Corvino lancia la Fiorentina: «L'Europa nostro obiettivo»

in

FIRENZE -
«A Napoli si è vista ad ora la migliore Fiorentina della stagione, in grado di poter ambire ad un posto in Europa». Come tutto l'ambiente viola anche il direttore sportivo Pantaleo Corvino, oggi a Coverciano per partecipare all'incontro con Arrigo Sacchi sull'attività dei settori giovanili, è apparso soddisfatto del pareggio, della buona prestazione e complessivamente del brillante inizio di stagione della squadra. Una Fiorentina nella quale al momento, fra i più apprezzati e applauditi, ci sono Stevan Jovetic rientrato dopo un anno di stop per il gravissimo infortunio al ginocchio e Alessio Cerci che, acquistato l'estate passata dalla Roma per 4 milioni di euro e dopo polemiche e critiche, sta conquistando tifosi e addetti ai lavori con i suoi gol, la sua corsa e le sue giocate.


SU CERCI E LA NAZIONALE - Tanto che Mihajlovic gli ha preannunciato un possibile approdo in azzurro e Prandelli, interpellato ieri sul tema, non è parso chiudere a priori la porta: «Per come sta giocando adesso la Nazionale che non prevede l'impiego degli esterni non penso che Cerci possa ambire alla maglia azzurra - ha aggiunto Corvino a Sky - però se si vuole tenere conto dei valori che sta esprimendo il campionato allora Alessio i requisiti li ha. Cerci - ha concluso il ds viola - è figlio di una programmazione che ogni anno parte fra lo scetticismo e poi sfocia in una squadra ben attrezzata».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160