Corioni attacca la Roma: «Lamentele vergognose»

in

ROMA, 1 ottobre - «Tutto quel can can che la Roma ha fatto è un qualcosa di vergognoso, fosse successa a noi una cosa simile nessuno avrebbe aperto bocca e l'arbitro avrebbe preso 6,5 o 7 in pagella. Se si maltratta una piccola è un fatto normale, se si maltratta una grande crolla il mondo. Ormai sono abituato, nella mia vita ho sempre dovuto lottare». Il presidente del Brescia Gino Corioni, parlando ai microfoni di Radio Sei all'antivigilia del match della sua squadra contro quella di Edy Reja polemizza con l'altra formazione della capitale, ripensando a quanto successo dopo il turno di campionato infrasettimanale ed alle critiche per l'operato dell'arbitro Russo. «La colpa è di alcuni giornalisti che montano dei casi - dice ancora Corioni -. Pensate che a fine gara io ero arrabbiato con l'arbitro perchè avrebbe dovuto espellere un paio di giocatori della Roma. Non avevo visto il mani di Hatemaj, che, lo ammetto, era da rigore e, per noi allo stadio anche quello del Brescia (azione per la quale era stato espulso Mexes n.d.r.) era regolare».


«CONTRO LA LAZIO PER VINCERE» - Sulla sfida di domenica contro la Lazio, il presidente del Brescia dice di aspettarsi «una partita tra due squadre abbastanza in salute: la Lazio è prima ma anche noi siamo a lì a distanza ravvicinata. Speriamo che vinca il migliore e che il migliore sia il Brescia. Lazio prima? Dopo cinque domeniche, se si vince una partita per fortuna si rischia di essere in testa, se la si perde, invece, a metà classifica. È troppo presto per dare dei giudizi, guardando la squadra, posso dire che stia giocando molto bene, ma noi stiamo giocando meglio». «Quindi - precisa Corioni - non verremo a Roma per fare barricate, giochiamo con tre punte, sarebbe impossibile. Il nostro obiettivo? Vincere sempre. Abbiamo preso Eder che secondo me diventerà un grandissimo, ed è senza dubbio migliore di Zarate. Questo ragionamento lo faremo meglio tra un anno o due».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160