Coppola stende il Campania

Il Giugliano vede la zona play off

GIUGLIANO (NA) - Il Ctl Campania esce battuto dal ‘De Cristofaro’ di Giugliano dopo una gara combattuta e che ha visto i ‘guerrieri’ non demeritare al cospetto degli avversari: con molta probabilità il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio, come da ammissione dello stesso tecnico dei tigrotti. Anche il Campania è vittima dell’ondata influenzale che si è abbattuta sul paese e che ha penalizzato i biancazzurri sia nel lavoro settimanale che nella stessa partita. Il primo tempo vive di pochi sussulti: al 6′ arbitro e segnalinee annullano un’autogol del Giugliano per sospetto fuorigioco, ma è tutta la prima frazione di gioco ad essere caratterizzata dai continui sbandieramenti del primo assistente del signor Valiante. Al 13′ il gol partita: la ripartenza in velocità del Giugliano favorisce Sarnataro che dalla destra crossa in mezzo per Coppola, il quale ha il tempo per rimediare allo stop non perfetto e di insaccare alle spalle dell’incolpevole Marino. I ‘guerrieri’ provano a reagire: Cerullo recupera palla a metà campo e si invola verso l’area avversaria, ma sul più bello si allunga la sfera che termina fuori. Al 31′ è il Giugliano a rifarsi vivo dalle parti di Marino: sugli sviluppi di una punizione Coppola arriva con un attimo di ritardo. Sul finire di tempo il tiro di Gatta termina alto dopo una corta respinta della difesa gialloblù. Tutt’altra musica nella ripresa con i ‘guerrieri’ che attaccano a pieno organico e mettono in brividi al pubblico di casa. Dopo un contropiede sprecato dai ‘tigrotti’ è Cerullo al 6′ che stacca bene in area giuglianese ma il suo colpo di testa finisce sul fondo. Un minuto dopo fa il suo esordio in campionato Salvatore Nacci al rientro dopo il lungo infortunio. Al 10′ occasionissima per gli ospiti: sul cross dalla sinistra Cerullo spizzica per Gatta la cui zampata trova il miracolo di Manzella che evita il pari. Al 18′ bella apertura di Nacci per Cerullo, ma l’esterno la mette troppo lunga e l’azione sfuma. E’ il miglior momento del Campania che schiaccia indietro il Giugliano: al 21′ altra grossa occasione per gli ospiti, ma il tiro di Ferrante, ben servito da Cerullo, viene respinto dall’attento Manzella. Il Giugliano si rende pericoloso al 24′ con un contropiede ben orchestrato da Coppola che dopo aver saltato due avversari si presenta a tu per tu con Marino: il suo tiro finisce alto. Un minuto dopo lo stesso Marino smanaccia un angolo insidioso. Il Campania ci prova, ma il Giugliano si difende con le unghie: la partita viene continuamente spezzettata. Nei minuti di recupero è Ferrante che la mette in rete ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Non succede più nulla: al triplice fischio finale è 1-0 per il Giugliano.

GIUGLIANO 1-0 CTL CAMPANIA

 

GIUGLIANO: Manzella, Rufino, Falco, Di Gioacchino, Bosco, Avolio, Sarnataro (30′ st Poziello), Olivieri, Ventrone (18′ st Chiaiese), Franci, Coppola (25′ st Scotto di Clemente). A disposizione Mazza, Liberti, Immobile, Liberti. All. Pianese
CTL CAMPANIA: Marino, Pellini, D’Alterio, Gatta, Barbato, Maraolo, Cerullo (30′ st Tassari), Di Palma, Lopresti (31′ pt Bifaro), Ferrante, Altomare (7′ st Nacci). A disposizione Conte, Fiorillo, Meo, Landieri. All. Campana.
Arbitro: Valiante di Nocera Inferiore
Marcatore:
13′ pt Coppola
Note:
spettatori 100 circa, con 50 rappresentanti della tifoseria ospite. Ammoniti Rufino, Falco, D’Alterio, Cerullo, Di Palma.

 

“Ci dobbiamo salvare”. E’ laconico il commento del presidente del Ctl Campania Giovanni De Micco al termine della gara persa a Giugliano. “Ci dobbiamo salvare a denti stretti - aggiunge il patron biancazzurro - Giugliano e Boschese (le due sconfitte stagionali del Campania) insegnano. Sono contento per la prova dei ragazzi, ma evidentemente ci dobbiamo mettere qualcosa in più. Quel qualcosa in più che ci deve portare a conquistare la salvezza. Una partita sfortunata - sottolinea De Micco - faccio i complimenti al Giugliano per l’organizzazione di gioco. Anche loro ci hanno messo il cuore, probabilmente questa volta il loro è stato più grande del nostro”.

“Ora dobbiamo rimboccarci le maniche, anche se nel secondo tempo meritavamo il pareggio” - spiega, invece, il tecnico dei ‘guerrieri’ Rosario Campana. Anche il suo ‘collega’ Corrado Pianese, allenatore del Giugliano, sottolinea con sportività i meriti degli avversari: “La partita non mi è piaciuta, forse nel computo delle occasioni avute il pari sarebbe stato il risultato più giusto”.

Fonte: 

Calcionapoletano

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160