Conte: «Juve, avanti così. Ma il Milan fa impressione»

in

TORINO - Antonio Conte è pronto per la sfida contro il Cesena ma più che della Juve il tecnico bianconero vuole sottolineare i meriti del Milan, principale avversaria dei piemontesi nella corsa verso lo scudetto: «Il Milan mi ha lasciato esterrefatto non tanto per il numero delle vittorie ma perché lo fa passeggiando nei confronti dei suoi avversari».


SULLA JUVENTUS - Poi l'ex centrocampista si concentra sulla sua squadra e sulle prossime partite che attendono Pirlo e compagni: «Il mio primo obiettivo era tornare ad essere competitivi cioè avere credibilità agli occhi di tifosi e avversari. Ce l'abbiamo fatta e ora ci concentriamo sui prossimi step cioè confermare la nostra competitività nel lungo periodo. La sfida con il Cesena? Non mi interessa fare turnover o pensare ai diffidati per domani. La partita con il Cesena è fondamentale come le altre, come quella con la Roma ad esempio. Prendere tre punti domani è importante perché vorrebbe dire dare continuità. Pirlo? È un giocatore e un uomo importantissimo, ma chi giocherà domani ha la mia massima fiducia. Andrea è un punto diriferimento, ma la squadra giocherà al 120% per sopperire alla sua assenza. Le squadre italiane in Europa? Spero che vadano avanti per dare forza al movimento calcistico italiano. Il carattere mostrato nel secondo tempo col Napoli? Ho preferito parlare con la squadra nell'intervallo invece di cambiare formazione o modulo e ho avuto ragione. Gli azzurri più stanchi di noi? Non è vero, eravamo nelle stesse condizioni».


Fonte: 

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160