I club veneti chiedono i danni al Commissario Tavecchio.

Gironi in assenza d'equità.

Le squadre di calcio di serie D Adriese, Chioggia e Rovigo chiederanno agli organi federali della Lega nazionale dilettanti 40 mila euro ciascuna di danni per essere state inserite, anzichè in quello triveneto, in un girone, il D, che le costringerà a lunghe e dispendiose trasferte. Lo hanno deciso i presidenti delle società, Olivo Frizzarin, Francesco Scerra e Gino Levatacci, che invieranno una lettera per esternare il loro disappunto. Il risarcimento chiesto dalle tre squadre è in ragione delle maggiori spese e dei minori introiti previsti. Contestano i tre club la decisione del commissario straordinario del Comitato Interregionale, Carlo Tavecchio, che ha inserito le tre squadre di calcio venete nel girone D della serie D, costringendole così a trasferte in Toscana, Marche, Emilia Romagna e Lombardia.

Fonte: 

repubblica.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160