Chievo, Di Carlo: «Con la Roma faremo il nostro dovere»

in

ROMA, 10 maggio - Ha provato a fermare l'Inter e ora con la Roma davanti al pubblico di casa cerca il successo per far festa con i suoi tifosi. Il Chievo di Domenico Di Carlo è, insieme al Siena, l'arbitro del campionato, e dopo la sconfitta dignitosa con i nerazzurri affronta i giallorossi per un altro match-scudetto: «Giocare a San Siro contro la grande Inter non era facile, ma si è visto il carattere del Chievo, questo è il calcio e questo dobbiamo fare anche contro la Roma» ha detto il tecnico dei veronesi ospite di Radio Anch'io lo sport. «Faremo la partita che dobbiamo fare anche con la Roma - ha spiegato Di Carlo -: a loro e all'Inter vanno fatto i complimenti per quello che hanno fatto, e noi dobbiamo onorare il campionato magari portando un buon risultato. Andare a San Siro davanti a 60mila persone ha le sue motivazioni: io dico di nuovo ai ragazzi 'giochiamo da Chievo', ma dobbiamo far vedere di essere una squadra che lotta. Dirò quello che ho detto prima dell'Inter: di provare ad arrivare senza tensioni. Arriveranno molti romanisti e sarà gara straordinaria sotto il profilo del tifo. Noi faremo fino in fondo il nostro dovere».


Un finale di stagione comunque di altissimo livello: «Inter e Roma hanno dato spettacolo: sono contento che non si parli di errori arbitrali che condizionano la lotta scudetto. La Roma vorrà vincere per tenere in apprensione l'Inter, ma troverà un Chievo in casa che cercherà di fare qualcosa in più davanti ai propri tifosi». Nel futuro qualcuno indica Di Carlo alla Juve: «Chi non si vedrebbe bene su una panchina di tale prestigio, ma penso che Del Neri e Prandelli siano i favoriti per questo ruolo. Finiamo il campionato e poi studieremo il futuro». Una battuta anche su Pellissier, uno degli uomini chiave dell'attacco del Chievo: «Per indossare la maglia azzurra bisogna avere continuità, quest'anno ha avuto qualche infortunio di troppo che gli ha impedito di ripetere la stagione passata: comunque è un giocatore che in nazionale ci starebbe benissimo».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160