Cesari: Arbitri, quanti errori. Ora serve una vera svolta

in

ROMA, 2 marzo -
«Sì, quel rigore non doveva essere fi­schiato». Come ogni buon arbitro, anche Gra­ziano Cesari, che il fischietto l’ha appeso al chiodo solo idealmente, ha "rivisto" l’episo­dio che ha segnato la sfida fra il Milan e il Napoli. Ha appena finito di registrare la tra­smissione che è il suo fiore al­l’occhiello,la moviola è ugua­le per tutti,in onda su Media­set Premium. E quello del­l’uguaglianza è un concetto che Cesari porterebbe volen­tieri nel mondo arbitrale, per l’auspicata svolta che, invece, oggi è solo un’utopia. Ma an­diamocon ordine.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160