Catania, record d'incasso per il derby col Palermo

in

CATANIA, 1 aprile - Come e forse più di prima. Passano gli anni, ma il derby funziona sempre. L'attesa per Catania-Palermo cresce giorno dopo giorno e i biglietti vanno a ruba. La sfida tra rossazzurri e rosanero di domenica regalerà alla società del presidente Pulvirenti il record stagionale di presenze al Massimino. Sono 8.438 i biglietti acquistati in prevendita, 361 quelli del settore ospiti: stracolme le due curve, disponibili solo 500 tagliandi di tribuna B e 1.500 di tribuna A ed elite. Considerati i 9.283 abbonati, siamo già a oltre quota diciottomila, non lontano dal tutto esaurito.


IL RICORDO - Così Catania si appresta a celebrare il ritorno dei sostenitori palermitani al Massimino a quattro anni di distanza dalla tragica notte del 2 febbraio 2007, quando perse la vita l'ispettore di polizia Filippo Raciti. Gli incidenti di quella sera segnarono un punto di non ritorno nella storia del derby e portarono al divieto assoluto di trasferta per le due tifoserie negli scontri diretti che seguirono. La riapertura agli ospiti è giunta solo nello scorso novembre, in occasione della sfida d'andata, vinta dai rosanero per 3-1 e preceduta da una simbolica passeggiata in campo, fianco a fianco, dei due presidenti, Maurizio Zamparini e Antonino Pulvirenti. La scena, stavolta, non si ripeterà perchè il massimo dirigente del Palermo, non essendo abituato a seguire la squadra in trasferta, ha declinato l'invito di Pulvirenti, ma la voglia di dimostrare che le due tifoserie meritano l'apertura di credito appena concessa loro è la medesima.


LA COREOGRAFIA - Il pubblico di marca rossazzurra, soprattutto i gruppi organizzati, ha lavorato l'intera settimana per preparare coreografie speciali, all'altezza dell'importanza dell'appuntamento, e promette di regalare momenti di autentico spettacolo sugli spalti. Il resto spetterà alle due squadre. In casa Catania, Simeone ha ricevuto notizie confortanti dalla seduta di rifinitura sostenuta questo pomeriggio a porte chiuse nel centro sportivo di Torre del Grifo. Dopo Biagianti e Izco, anche Sciacca ha ripreso ad allenarsi con i compagni. Date per scontate le assenze degli infortunati Capuano, Martinho, Bellusci, Llama e Potenza, restano da sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. Simeone deciderà solo al termine della rifinitura, in programma domani mattina, se schierare una o due punte nell'undici di partenza.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160