Cassano-Carolina, il giorno del sì a Portofino DIRETTA

in

PORTOFINO, 19 giugno - Pioggia e una maxi bandiera rossoblu del Genoa: ecco cosa troverà Antonio Cassano tra meno di due ore alle 17 al momento del suo arrivo alla chiesa del Divo Martino di Portofino, dove sposerà la fidanzata Carolina Marcialis. E' tutto pronto per quello che si preannuncia come il matrimonio più blindato dell'estate (presenti una trentina di guardie del corpo) e speciali teloni per proteggere l'esclusiva fotografica venduta per oltre 300 mila euro ad un settimanale. Sono diversi i curiosi arrivati per vedere Fantantonio e signora. Tra gli invitati il presidente della Samp Garrone, il tecnico della Juve Del Neri, qualche compagno di Cassano e tanti parenti provenienti da Bari. Dopo la cerimonia gli sposi e gli ospiti di trasferiranno all'abbazia della Cervara, distante appena due chilometri e mezzo dalla chiesa. L'abbazia negli scorsi anni ha ospitato i matrimoni di Rooney e Gilardino.


BANDIERA DEL GENOA RIMOSSA - Ad un'ora e mezza circa dall'inizio della cerimonia, gli steward del matrimonio hanno bussato all'appartamento posto di fronte alla chiesa per convincere il proprietario genoano a togliere la bandiera rossoblu esposta sul suo balcone. Missione riuscita: ora nella piazza di  Portofino sono presenti solo vessilli blucerchiati della Sampdoria.


PADRE FORTUNATO: «NESSUNA CASSANATA...» - Un'ora prima della cerimonia alla chiesa del Divo Martino è arrivato padre Fortunato, rettore degli Emiliani. Il prete che celebrerà il rito matrimoniale. «Sarà una funzione normalissima - ha detto - e i due ragazzi non hanno fatto richieste particolari. Conmosco Carolina da quando ha nove anni, è stato molto bello il corso prematrimoniale con loro. Cassano è simpatico, divertente e parla molto, lei è una ragazza dolce e semplice. Sono una coppia eccezionale. Raccomandazioni? Ho detto loro di stare attenti a non sbagliare gli anelli ma nelle prove non ci sono state problemi. Nessuna cassanata...»


INVITATI - Alle 16.10 sono iniziati ad arrivare i primi invitati, un gruppo di amici dello sposo arrivati da Bologna a bordo di uno delle navette shuttle messe a disposizione degli ospiti. «Conosco antonio da tanti anni - ha detto un uomo in abito gessato - è bello vedere essere qui in un giorno particolare, sono una coppia fantastica».


DEL NERI: «NIENTE REGALO» - A mezz'ora dalla cerimonia, accompagnato dalla moglie, è entrato nella chiesa anche il nuovo tecnico della Juventus, Luigi Del Neri. Preceduto dall'addetto stampa della Sampdoria, Del Neri ha scherzato sul regalo («Non gli ho regalato niente»), poi ha parlato del matrimonio: «Se mi aspettavo di essere invitato? Lo ero ancora prima che fosse fissato il matrimonio... Oggi Antonio non l'ho visto perchè non sono andato a casa sua».


FASCETTI - Non è mancato neppure il tecnico che ha lanciato Cassano ai tempi del Bari, Eugenio Fascetti: «Speriamo che oggi si presenti - ha detto sorridendo - Carolina mi sembra la ragazza giusta, è un po' che non lo vedo ma credo sia migliorato rispetto al passato. Sarà emozionato perchè in pochi conoscono il vero Cassano. Invecchiando evidentemente è migliorato. Cosa gli ho regalato? Una sveglia, gli servirà»


CASSANO ARRIVATO IN CHIESA - Alle 16.35 è arrivato accompagnato dalla mamma Giovanna Antonio Cassano. Protetto da alcuni uomini della sicurezza con ombrelli bianchi, Cassano ha salutato velocemente le persone presenti. Il fantasista barese si è presentato in abito blu, con panciotto chiaro, camicia bianca e cravatta argento. Oltre all'immancabile orecchino. Dopo pochi minuti si è presentato anche il presidente della Sampdoria Garrone.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160