Cassano: «Sei mesi e torno». Ma all'Europeo non ci sarà

in

MILANO - «Per tornare devo aspettare ancora sei mesi». Parola di Antonio Cassano che ha ricevuto il 'Tapiro d'oro dell'anno' da Striscia la notizia dopo il lungo stop dopo l'intervento al cuore dello scorso novembre. «Devo aspettare sei mesi per giocare. Intanto cammino, cammino, cammino. Con tutti i chilometri che sto facendo arrivo a Bari. C'è stato l'imprevisto. L'importante era tornare a vivere». Il campione barese ha parlato anche del suo rapporto con Zlatan Ibrahimovic: «E' uno dei miei migliori amici, anche se mi mette pressione per rientrare. Ho un ottimo rapporto con lui e con tutto il Milan. E' strano che io abbia un bel rapporto con tutti, ma è vero. Però sono sempre io». Finale sul recente scontro con una troupe di giornalisti: «Continuavano ad avvicinarsi e mi sono difeso. C'è stato un po' di subbuglio, ma è finita lì».


ADDIO A EURO 2012 - Le dichiarazioni del campione del Milan lo escludono di fatto dalla spedizione azzurra ai prossimi Europei di Polonia e Ucraina. Mancano, infatti, i tempi tecnici per tentare un miracolo. Rientrando a giugno Cassano non potrà rispondere alla convocazione ct Prandelli che perderà una pedina molto importante nello scacchiere azzurro.

Fonte: 

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160