Casertana-Neapolis 1-2

in
Partenopei nuovamente in testa alla classifica

Il Neapolis si riprende la vetta della classifica andando ad espugnare il “Pinto” di Caserta grazie alle reti di Pastore e Somma. Inutile il gol dei padroni di casa, realizzato da Pinto ed utile solo ad accorciare le distanze. Castellucci,oltre alle assenze annunciate di D’Ascia, Bianchi ed Esposito, sostituiti da Attanasio, Daleno e dal giovane Esposito, rinuncia in extremis, per scelta tecnica, anche a Fontanella, visto che l’utilizzo di un under come Fiore ha consentito al mister siciliano di schierare Sergi in coppia con Pastore. Sull’altro fronte, Feola punta tutto su Olcese, che, tuttavia, non vivrà la sua migliore giornata. Il Neapolis parte fortissimo ed al 7’ è già in vantaggio grazie a Pastore, il quale finalizza perfettamente un contropiede ben orchestrato da Bonanno, giungendo al suo decimo gol stagionale. Al 30’ la sorte sembra scagliarsi contro i mugnanesi,che perdono sia l’autore del gol che Attanasio per guai muscolari. Al loro posto Carotenuto e Foggia. Ma soltanto due minuti dopo arriva il raddoppio grazie a Baldo Somma che insacca con un gran tiro di sinistro dal limite dell’area la sua quarta marcatura stagionale, anche se l’azione è viziata in partenza da un possibile fallo di mano di Sergi. I padroni di casa non riescono a reagire ed impensieriscono Napoli soltanto con Gifone, il cui colpo di testa termina alto sopra la traversa. La partita sembra avere una nuova svolta al 59’, quando il giovane Fiore viene espulso per doppia ammonizione lasciando i bianco blu in dieci per oltre mezz’ora di gioco. E nove minuti dopo i rossoblu accorciano le distanze, tornando a sperare grazie a Pinto, abile ad insaccare con una spettacolare sforbiciata di destro, ben aiutato dal traversone di Olcese dalla destra e dal successivo appoggio di Gilfone. Il Neapolis a questo punto difende il prezioso vantaggio, concedendo pochissimo agli uomini di Feola, pericolosissimi soltanto a sei minuti dalla fine, quando il cross di Guadagnuolo è soltanto sfiorato da Mautone che pure era riuscito ad anticipare Napoli. La gara termina così 2-1 per il Neapolis. Il risultato di questa gara è molto importante in se e per se ma anche in riferimento a quello di Benevento, dove la vittoria del Forza E Coraggio sul Pianura ha riportato, da un lato, i mugnanesi al primo posto in classifica mentre, dall’altro, fa uscire la Casertana dalla zona play – off.

Casertana – Neapolis 1-2

CASERTANA (4-2-3-1): Capasso; Guida, Criscuolo, Raucci (65’Guadagnuolo), Stigliano; Mastroianni, Bencardino; Monaco (56’ Pinto), Gilfone, Mautone; Olcese. A disp.: Schiavella, Simone, Morra, Fucci, D’Alterio. All. Feola.

NEAPOLIS (4-4-2): Napoli; Attanasio (30’ Carotenuto), Daleno, Fiore, Mannone; Bonanno, Barone, Somma, Moxedano (62’Monticelli); Pastore (30’ Foggia), Sergi. A disp.: Errichiello, Prato, Platone, Fontanella. All. Castellucci.

ARBITRO: Todaro di Palermo (assistenti Corso – Galeotti).

MARCATORI: Pastore (N) 7′, Somma (N) 32′, Pinto (C) 68′

NOTE: Ammoniti: Criscuolo, Bonanno, Somma. Espulso Fiore al 59’ per doppia ammonizione. Angoli: 7 a 0 per la Casertana. Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Fonte: 

Luigi Maria Mormone

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160