Casale, l'ex Zenga: "Qui sono stato bene"

"Perchè l'addio? Col direttore non ci siamo più sentiti"

Jacopo Zenga, attaccante che l'anno scorso ha vestito, con ottimi risultati, la maglia Nerostellata, ieri sera non ha potuto presenziare alla Festa del Centenario dove lo aspettava il premio per aver segnato l'ultimo goal del secolo, il n. 3491, in occasione della gara di play-off contro lo Spezia dello scorso 31 maggio.

"Mi è dispiaciuto non poter venire, ci tenevo soprattutto perchè a Casale sono stato bene".

Attualmente Jacopo gioca a Cuneo piazza alla quale è approdato dopo due brevi esperienze a Celano ed a Lavagna.

"A Celano purtroppo non mi sono trovato bene, non è vero che mi hanno mandato via, avevo un contratto biennale ed ho voluto io il trasferimento. Per rendere al meglio bisogna anche ambientarsi, come credo di aver dimostrato lo scorso anno a Casale. Mi sono quindi accordato con la Lavagnese che è partita con ambizioni importanti; purtroppo però i risultati non sono arrivati e la Società ha deciso un ridimensionamento che mi ha spinto a cambiare nuovamente per cercare una piazza importante e ambiziosa. Finalmente sono arrivato a Cuneo che, al contrario di Lavagna, è partito male ma poi ha investito sul mercato per rendere la rosa competitiva in vista del raggiungimento di importanti traguardi nel prossimo futuro".

Vista l'ottima stagione disputata a Casale, come mai non ti sei fermato?

"Vorrei infatti precisare che a fine giugno avevo fatto una chiacchierata con il Direttore Londrosi al quale avevo specificato di avere dei contatti, ma nulla di concreto, con altre Società. Ognuno di noi, dopo quella telefonata ha fatto la propria strada e le proprie scelte, senza riuscire ad avere un ulteriore contatto. Io mi sono accasato a Celano con soddisfazione, il Casale è andato avanti per la propria strada. Il tutto nella massimo trasparenza e senza nessun tipo di rancore o polemica. In quel momento ero contento così perchè approdavo tra i professionisti. Oggi, con il senno di poi, mi sarei comportato diversamente. Approfitto dell'occasione per salutare tutti gli amici e tifosi del Casale, di cui ho uno splendido ricordo. Avrei voluto farlo domani in occasione della partita ma,  quanto pare, non si giocherà!".

Fonte: 

Comunicato Stampa

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160