Caos Pomigliano, al Gobbato passa l'Ischia

Prestazione deludente dei padroni di casa

POMIGLIANO - Il peggior Pomigliano della stagione perde 2 a 1 contro l’Ischia la sua imbattibilità interna e precipita pericolosamente in Classifica. Una squadra spenta, senza idee e senza carattere quella che oggi si è presentata davanti ai propri tifosi. Occasione troppo ghiotta per l’Ischia che coglie la sua terza vittoria esterna in Campionato ed agguanta proprio il Pomigliano a 13 punti in Classifica. Gara noiosa nei primissimi minuti di gioco, col Pomigliano che stenta a macinare gioco e l’Ischia che non riesce a partire in contropiede. Ma gli isolani al 13′ fanno tremare la porta granata: punizione dalla sinistra di Onesti, la palla arriva a Saurino che a botta sicura incrocia la traversa; la palla poi carambola sui piedi di Sergi che non riesce a trovare l’impatto giusto col pallone. Grandissima occasione per l’Ischia che 5′ dopo passa in vantaggio: lancio di Fermi di 50 metri, Mauro sbaglia il fuorigioco e si perde Saurino che tutto solo trafigge Sorrentino per il vantaggio ospite. Colpevolmente lasciato solo l’attaccante ischitano, al suo 5° gol in Campionato. La reazione del Pomigliano è sterile: i granata fanno molto possesso palla ma non riescono a creare occasioni da gol. Al 38′ gli uomini di Nastri reclamano il rigore per un fallo di mano su un tiro di Mollo ( la distanza tra i due era però minima ) ma comunque i granata non riescono mai a tirare in porta. Inoltre Saurino è in giornata di grazia e mette in costante apprensione la retroguardia granata. Nella ripresa la musica non cambia. Mister Nastri inserisce Alizzi e Nicoletti per Auricchio e Cini Noya ma i padroni di casa sono allo sbando: nessuna azione di rilievo, falli inutili e nessun segno di reazione. L’Ischia e, soprattutto Saurino, va quindi a nozze: al 62′ altro lancio in profondità per il numero 11 ospite che si beve Lomasto ma il suo pallonetto termina di un soffio a lato. Cinque minuti dopo azione simile, ma questa volta il tiro di Saurino si perde sul fondo. Un’occasione chiara per il Pomigliano arriva all’81′ quando un tiro di Mollo è stoppato in area da Santoni; ma 2 minuti dopo c’è il colpo del K.O.: su un calcio di punizione la retroguardia granata si perde Sergi che di testa insacca alle spalle di Sorrentino. Tifosi inferociti quelli granata che abbandonano anzitempo gli spalti. Il primo tiro in porta dei granata arriva al 91′ con Alizzi che in mischia firma il gol della bandiera. Una prestazione comunque indecorosa quella del Pomigliano, che non ha mai dato l’impressione di poter creare pericoli. Ci si aspetta una settimana dura e intensa per i granata, con possibili scossoni interni.

POMIGLIANO-ISCHIA 1-2

POMIGLIANO (4-2-3-1): Sorrentino 6; Lomasto 5,5, Noviello 5, Mollo 5, Mauro 5; D’Arienzo 6, Cini Noya 5 (6′ st Alizzi 6); D’Imporzano 5.5 (19′ st Vezzoli 5.5), D’Avanzo 5, Picci 5.5; Auricchio 5.5 (8′ st Nicoletti 6). A disposizione: Violante, De Santo, Cutolo, Spinelli. All. Nastri 5.
ISCHIA (4-4-2): Lauro 6; Agosto 7, Ayari 6, Amita 6.5, Monti 7;Santoni 6, Fermo 6, Trofa 6, Onesti 6.5; Sergi 6.5; Saurino 7.5 (42′ st Accurso). A disposizione: Calo’, Pezzullo, Villa, Mancasi, De Stefano, Ferrara. All.Monti 6.5.
ARBITRO: Stefano Raciti di Acireale 6.
RETI: 18′ pt Saurino, 42′ st Sergi, 46′Alizzi.
NOTE: Spettatori 400 circa, di cui una trentina provenienti da Ischia. Campo pesante in seguito alla forte pioggia della mattinata. Ammoniti: Saurino, Agosto, Ayari, Fermo, Mauro e Mollo. Angoli: 6 a 1 per il Pomigliano. Recupero: 1′ pt e 2′ st.

Fonte: 

Davide La Rocca per Calcionapoletano.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160