Calciopoli, pm all'attacco al processo di Napoli

in

NAPOLI, 11 maggio - La trascrizione di 78 telefonate inedite è stata chiesta dal pm di Calciopoli, Giuseppe Narducci, in apertura dell'udienza del processo in corso a Napoli. «Si tratta - ha spiegato Narducci - di conversazioni che riguardano il periodo storico coperto dalle indagini svolte dalla Procura di Torino e riguardano per lo più gli imputati Moggi, Pairetto e Mazzini. Alcune di queste riguardano il periodo dell'agosto 2004, altre coprono il periodo che va dal febbraio al maggio 2005 e sono relative a registrazioni su utenze in uso a Maria Grazia Fazi intercettata mentre parla con Bergamo, Moggi e Trefoloni. Sono intercettazioni dal sicuro rilievo processuale».


L'accusa, inoltre, ha acquisito la cassetta della trasmissione Matrix andata in onda la settimana scorsa e dedicata a Calciopoli. «Nel corso di quella trasmissione - ha spiegato il pm - Moggi ha fatto dichiarazioni confessorie in merito al possesso di schede estere e ha dichiarato di averle cedute a Bergamo, Pairetto e a Romeo Paparesta. È un elemento di novità per cui chiediamo l'acquisizione di queste dichiarazioni». La difesa di Moggi si è opposta sull'acquisizione del filmato televisivo e ha chiesto la trascrizione di ulteriori 42-43 telefonate inedite. Anche la difesa di Pierluigi Pairetto ha chiesto la trascrizione di 30 telefonate non ancora note.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160