Cadono il Napoli e la Juve. La Roma frena col Brescia

in

ROMA, 2 febbraio - Spreca la Roma, cadono Napoli e Juve. La ventitreesima giornata di serie A si trasforma nel festival delle occasioni perse. La squadra di Ranieri non va oltre l'1-1 all'Olimpico con il Brescia mancando una grande opportunità per recuperare punti sulla capolista Milan. Dopo un primo tempo anonimo, i giallorossi si accendono grazie all'ingresso di Menez in avvio di ripresa. Borriello sblocca la gara al 58', ma la squadra di Iachini non si arrende e 10' dopo pareggia con Eder. Inutile il forcing finale giallorosso.


NAPOLI E JUVE KO - Un brutto Napoli esce sconfitto 2-0 dal Bentegodi contro il Chievo. La squadra di Mazzarri va sotto al 20', colpita da uno spettacolare gol di Moscardelli. In avvio di ripresa la rete di Sardo mette in ginocchio gli azzurri, incapaci di reagire agli scatenati veneti. In ombra Cavani e Hamsik. Neanche gli inserimenti di Lucarelli e Sosa danno vivacità all'attacco del Napoli. Grazie a una prima mezz'ora travolgente, invece, il Palermo batte 2-1 la Juve al termine di una gara tesa e ricca di polemiche. Rosanero in vantaggio 2-0 al 20' con i gol di Miccoli e Migliaccio, poi la rete di Marchisio riaccende le speranze bianconere. Il neo juventino Matri sbaglia un paio di grosse occasioni, ma la squadra di Del Neri contesta l'arbitraggio di Morganti (nel primo tempo netto il fallo di mano di Bovo nell'area rosanero).


COLPO CAGLIARI - Vincono Fiorentina e Cagliari, che battono 1-0 rispettivamente Genoa (gol di Santana) e Sampdoria (rete di Nainggolan). Finisce 1-1 tra Udinese e Bologna: apre Di Vaio, risponde Domizzi. Il Lecce espugna 1-0 Parma con un gol di Chevanton nel finale, mentre Cesena-Catania si chiude sull'1-1 (Maxi Lopez e Jimenez).

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160