Bilardo ora ci ripensa: «Maradona può tornare ct»

in

BUENOS AIRES, 2 agosto - «Diego Maradona potrebbe tornare. Io non gli chiuderei la porta». Lo ha detto, in un'intervista televisiva, il direttore generale delle nazionali argentine Carlos Bilardo accusato giovedì scorso di "tradimento" dall'ex fuoriclasse del Napoli dopo aver appreso la notizia che non sarebbe stato confermato nel ruolo di ct dell'Argentina (la decisione del consiglio federale era stata unanime). «Non sappiamo quanto siano aperte le porte, ma esiste la possibilità di un altro incontro», ha detto ancora Bilardo.


RITORNO - Contemporaneamente, l'agenzia di stampa argentina Telam ha sottolineato che persone vicine a Maradona non hanno scartato la possibilità di un clamoroso ritorno. Ma un membro del comitato esecutivo della federcalcio, il cui nome è rimasto nel mistero, ha detto sempre a Telam che «Maradona non ha chances, ma vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni». Intanto i 'media' argentini insistono sulla denuncia dell'ex difensore dell'Ancona Oscar Ruggeri, grande amico di Maradona e uno dei motivi della mancata conferma, visto che l'ex 'Pibe de oro' lo voleva assolutamente al suo fianco ma i dirigenti federali, come già prima del Mondiale, non hanno ritenuto opportuno accontentarlo. «In Sudafrica, il presidente dell'Afa Julio Grondona ha detto a Diego - è stata la denuncia di Ruggeri - di non parlargli di me, perchè altrimenti finiranno per gambizzarlo. È completamente infondato, sono parole estrapolate da un contesto - ha risposto lo stesso Grondona -. Ormai tutto questo si sta trasformando in chiacchiere a vanvera da cortile».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160