Bielorussia, vice-allenatore entra in campo a 56 anni

in

MINSK, 26 ottobre - I suoi erano in difficoltà e allora Yuri Pudishev, vice allenatore della Dynamo Brest, si è levato la tuta ed è entrato in campo: il suo ingresso non ha impedito alla squadra di perdere 2-0 contro la capolista Bate Borisov, ma lo ha fatto diventare, a 56 anni suonati, il più vecchio giocatore in una partita di campionato in Bielorussia. In effetti Pudishev, ex centrocampista, non è nuovo a exploit del genere: due anni fa aveva interrotto la sua vita di 'pensionato' per giocare una gara di Coppa di Bielorussia. La Federcalcio bielorussa, sul suo sito Internet, ha proclamato Pudishev uomo del match. «Sarò felice se qualcuno lo potrà aiutare ad entrare nel libro Guinness dei primati», ha commentato il suo 'capo', Yuri Puntus, l'allenatore della Dynamo Brest, 7/a in classifica. Da giocatore, Yuri Pudishev aveva vinto con la Dynamo Minsk il campionato della allora Unione Sovietica nel 1982, ed aveva anche giocato nella Dynamo Mosca. Secondo le statistiche, il calciatore più vecchio a giocare in un match professionistico è il messicano Salvador Reyes, che aveva 71 anni quando è sceso in campo con il Chivas contro i Pumas. La sua è stata però una sorta di passerella riservatagli dal suo club: si è limitato infatti a dare il calcio d'inizio e a trotterellare per un paio di minuti

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160