Beretta: «Faremo di tutto per tornare a giocare»

in

MILANO, 1 settembre - L'assemblea di Lega è stata anticipata di oltre un'ora. L'hanno deciso i presidenti la scorsa notte dopo la cena della 'pace' a Milano. I primi ad arrivare sono stati i due campedelli (Chievo e Cesena). "Abbiamo lavorato sino a tarda notte con l'Aic - ha precisato il presidente della Lega arrivando in via Rosellini - abbiamo analizzato una serie di aspetti e oggi vedremo come verranno accolti". Segnali positivi dalla Aic? "Il problema è legato alla durata degli accordi, mettiamo le ipotesi nero su bianco e poi ne riparliamo. Stiamo facendo di tutto per poter tornare a giocare".


PREZIOSI - Enrico Preziosi: "Un voto al mercato del Genoa? Io sono di parte, darei un 6,5-7, sono contento che Palacio sia rimasto. L'offerta che ci aveva presentato l'Inter era ottima, ma non l'abbiamo ceduto perchè non potevamo sostituirlo. Gilardino? Sì, è un rimpianto perchè ci abbiamo lavorato un mese, ma siamo contentie sereni per la 'rosa' che abbiamo".


CELLINO - E' un Massimo Cellino scuro in volto,piuttosto preoccupato quello che è arrivato, per ultimo in ordine cronlogico rispetto agli altri colleghi, negli uffici milanesi della Lega Calcio. Il presidente del Cagliari, riguardo all'assemblea che è iniziata, ha detto: "Sarà una giornata di grandi cambiamenti. Beretta? Con lui ho già chiarito. La Lega è casa mia, forse qualcun altro è ospite. Tutti sono contro di me? Meglio solo che male accompagnato".


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160