Bari, rischio penalizzazione: «Stipendi non in regola»

in

BARI - "Non siamo stati in grado di ottemperare agli obblighi perentori stabiliti dalla Lega per il pagamento degli stipendi": con questa dichiarazione, fatta poco fa in una conferenza stampa al San Nicola, l'amministratore unico del Bari, Claudio Garzelli, ha fatto sapere che il club rischia la penalizzazione di due punti per non essersi messo in regola con le disposizioni sulla corresponsione degli emolumenti ai tesserati. "Questo episodio certifica l'urgenza di un avvicendamento societario", ha commentato Garzelli.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160