Avellino, stipendi direttamente a maggio

Questa la decisione del dg Nicola Dionisio

Dopo la sconfitta di domenica scorsa in casa, con la Viribus Unitis, per 2-3, l’Avellino calcio è sempre più in crisi e questa volta le conseguenze sono serie. I sogni di gloria si sono del tutto frantumati, e con un gioco così anche i play-off sono un miraggio, anzi, tra un po’ bisognerà quasi pensare prima alla salvezza. L’aria è pesante e la sconfitta al Partenio, dovuta a troppe disattenzioni in difesa, ha scatenato l’ira di Nicola Dioniso, che durante la seduta di allenamento di ieri pomeriggio ha pesantemente redarguito i giocatori. Il D.G. in questo lungo faccia a faccia, ha ribadito la forte delusione per la quarta sconfitta di seguito in casa, dopo che i lupi avevano fatto vedere un calcio discreto, risalendo pian piano la classifica (da ultimo con la vittoria sul Sapri). Questa volta la società ha deciso di usare il pugno duro, e proprio Dionisio ha informato i giocatori che non riceveranno gli stipendi fino a maggio, fino cioè a quello che è l’obiettivo societario, i play-off. Forti dell’impegno economico mostrato con l’acquisto di giocatori di un certo calibro, Dionisio, i soci e i tifosi pretendono qualcosa in più e chissà se questa presa di posizione servirà a scuotere l’orgoglio degli uomini di mister Marra.

Nel frattempo ripreso, ieri, l’allenamento con seduta pomeridiana, al quale ha partecipato anche Biancone, che è tornato in gruppo. Allenamento differenziato invece per Romano, per un problema al polpaccio, in vista della trasferta con la Vigor Lamezia.

Fonte: 

Alessandra Dell'Aquila

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160