Arrestato capo ultrà Milan: aveva ordigno pericoloso

in

MILANO, 2 aprile - Gli agenti della Digos di Milano hanno arrestato allo stadio Meazza il leader del gruppo Commando Ultra Tigre, di fede milanista, in quanto, a bordo della sua auto, sono stati trovati un ordigno artigianale, definito «dal potenziale micidiale» dagli artificieri, quattro coltelli, una mazza da baseball e una bomboletta di spray urticante. Marco Righetto, 35 anni, è quindi stato arrestato per detenzione di materiale esplodente e violazione della legge sulle armi.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160