Arbitri, ancora errori. Che disastro Gava

in

ROMA - Di Milan-Juve s’è detto (e visto) tutto. Ieri, però, ancora errori, decisioni poco comprensibili. Gava soprattutto, ma pure Damato, Mazzoleni, De Marco e Bergonzi devono farsi perdonare qualcosa. Ribadiamo: stagione con tanti errori, l’ultimo turno è una conferma.... 


DAMATO (Atalanta-Roma 4-1)


Cigarini, manca il rosso


Terza direzione di Damato con la Roma in questa stagione, terzo ko per i giallorossi, che con lui hanno già subito cinque espulsioni. Sbaglia, l’internazionale di Barletta, a non espellere Cigarini nell’episodio che ha portato al rosso per Osvaldo. L’errore è macroscopico, visto che l’attaccante giallorosso finisce fuori dopo un suggerimento (quarto uomo Celi più che l’assistente Marzaloni), mentre il calcio di Cigarini viene visto direttamente dal direttore di gara, che sceglie inspiegabilmente (per un fallo a pallone lontano) il giallo. Gli episodi: Denis in fuorigioco su lancio di Brighi, se c’è è di poco. Gago (diffidato) ammonito per un fallo, dal quale nasce il gol del 2-0 che è regolare (Juan e Heinze tengono in gioco Denis sull’assist di Maxi Moralez). Taddei su Carrozza: manca non solo la punizione, ma pure il giallo. Gomito alto di Maxi Moralez su Rosi (che poi ha anche un tentativo di reazione): giallo. Espulsione incomprensibile di Balzaretti, generoso il rigore al Siena (Brienza simula), negato uno al Palermo (su Bertolo)Corretta la posizione di Marilungo sul 3-1 di Denis. Cassetti chiede un off side (che non c’è) di Denis, dice qualcosa all’assistente Marzaloni, damato ferma tutto e lo espelle.


ROCCHI (Cagliari-Lecce 1-2)


Miglionico, braccio largo: rigore

Buona partita per l’internazionale di Firenze, Gianluca Rocchi. Ci sta il giallo per simulazione sventolato a Di Michele. Ci sta anche il rigore assegnato al Cagliari: sul cross di Pisano, Miglionico ha il braccio destro largo, troppo, il dubbio (minimo) nasce sulla possibilità che il pallone stesso tocchi il ginocchio, ma è talmente impercettibile che non c’è certezza dalle immagini.Corretta l’espulsione di Canini, la sua è una mezza follia: già ammonito, dà una spinta a Muriel mandandolo fuori dal campo, non un episodio violento ma l’intervento è diretto sull’avversario.


CALVARESE (Catania-Novara 3-1)


Ok le reti di Bergessio e Rubino


Il giovane Calvarese esce bene dalla sfida fra il Catania e il Novara. Due episodi da analizzare alla moviola, l’arbitro di Teramo non sbaglia le due valutazioni, aiutato dagli assistenti Viazzi e Cariolato. E’ regolare la rete di Bergessio: l’azione nasce da un passaggio di Lodi per Barrientos, tenuto in gioco da Dellafiore e da Mascara. In fuorigioco ci sono Almiron, Marchese e Gomez, ma non interferiscono con l’azione ed il pallone non è diretto a loro. Sul successivo cross di Barrientos, Bergessio è dietro la linea del pallone. E’ regolare anche la rete del 3-1: Rubino è dietro la linea del pallone che gli è stato servito da Rigoni.


DE MARCO (Chievo-Cesena 1-0)


Lauro, espulsione affrettata


C’è qualcosa anche nella partita di De Marco, sia pure lieve se paragonata ad altri disastri di questo week end. E’ molto dubbia l’espulsione di Lauro. meglio, il secondo cartellino giallo: lui e Paloschi saltano su un pallone, poi c’è un contatto fra il braccio sinistro del bianconero e la faccia dell’ex attaccante del Milan, contatto che sembra assolutamente casuale. Ci stava, invece, la prima ammonizione (fallo su Pellissier). Protesta il Cesena, che chiede un rigore per un tocco di braccio di Rigoni su colpo di testa di Santana. Protesta infondata, non c’è alcuna volontarietà. Assist di Hetemaj per Moscardelli, ci sono Pudil, Rodriguez e Marco Rossi a tenerlo in gioco: ok l’1-0.


GAVA (Siena-Palermo 4-1)


Penalty ripetuto da... ripetere

Ennesima brutta partita di Gava, ci sono tre errori pesanti nella sua partita che ne hanno macchiato la prestazione. Subito la topica sull’espulsione di Balzaretti. Che avvenga dopo pochi secondi non c’entra nulla, c’entra il fatto che non può essere chiara occasione da gol perchè: a) Destro ha spostato il pallone sulla sua destra in maniera decisa (tanto che non sembra più a distanza di gioco); b) il pallone sta andando proprio verso Miccoli, che è vicino al punto dove Balzaretti atterra l’avversario. Secondo errore, il rigore assegnato al Siena: in realtà, una simulazione (attenzione alla prova tv) di Brienza, che in realtà proprio per evitare la mannaia del provvedimento disciplinare, cerca subito di rialzarsi. Non c’è contatto, infatti, con Aguirregaray (e l’atteggiamento di Brienza avrebbe potuto suggerire a Gava maggior prudenza), che fa di tutto per evitare di toccare l’avversario. Fra l’altro, il rigore ripetuto doveva essere... ripetuto, visto che ci sono ben quattro giocatori del Siena in area. Da un rigore generoso ad uno non visto: è da penalty, infatti, la spinta (l’intervento è diretto sull’avversario) di Rossettini su Bertolo.


MAZZOLENI (Bologna-Udinese 1-3)


Di Natale, fallo fuori area


C’è un solo grande dubbio per Mazzoleni (solita partita, con fischi e provvedimenti disciplinari ridotti al minimo): il rigore assegnato all’Udinese. Situazione al limite, ma l’intervento di Perez su Di Natale è fuori area. Il piede destro dell’attaccante bianconero, infatti, affonda appena prima della linea (sulla quale c’è il piede di Perez). Gli altri episodi: manca il giallo a Pazienza (su Ramires), al limite del rosso l’intervento di Portanova su Fabrini.


BRIGHI (Lazio-Fiorentina 1-0)


Ok la rete di Klose


Subito due dubbi: Nastasic su Klose, l’intervento è fuori area, ma se Brighi avesse fischiato sarebbe stato anche rosso per chiara occasione da gol. Nell’altra area, contatto fra Garrido e Romulo, sembra che il primo intervento ruvido sia del viola, l’arbitro applica lo stesso metro. Regolare la rete di Klose: lo tiene in gioco il piede sinistro di Nastasic sul cross di Hernanes. In off side Cerci, servito da Nastasic: è oltre Ledesma, o annullare.


BERGONZI (Napoli-Inter 1-0)


Zuniga su Pazzini: rischio-rigore


Cross di Cambiasso, devia Maggio, se ne accorge solo Milito... Samuel allarga il braccio su Dzemaili (era punizione), poi Gargano entra su Sneijder e s'accende una mini rissa. Manca il giallo per Samuel (su Lavezzi). Giusto annullare la rete di Campagnaro: tira Inler, Julio Cesar è fuori dai pali e c'è solo Lucio, off side. Ci sta il rosso per Aronica: chiara occasione da gol su faraoni. Dubbio proprio nel finale, Zuniga non s’accorge di Pazzini, il contatto sul polpaccio c’è, poteva starci il penalty.


Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160