Ancelotti avvisa il Chelsea: «Se non mi vogliono più...»

in

ROMA, 29 aprile - Il futuro di Carlo Ancelotti resta un punto interrogativo. La sua esperienza al Chelsea sembra ormai segnata dopo la triste eliminazione dalla Champions League ma il tecnico italiano non demorde e spera di convincere Abramovich a confermarlo alla guida dei Blues anche per la prossima stagione: «Ho ancora un contratto di un anno con il Chelsea, è ovvio che in una società come questa l'obiettivo sia vincere e se non ci riesci capita che la società decida di cambiare. Ci siamo dati appuntamento a fine campionato e poi vedremo, il mio desiderio è quello di rimanere, se non si può troveremo altre soluzioni», ha detto il tecnico a Sky. Ancelotti, uno dei possibili candidati alla panchina della Roma per la prossima stagione, confida ancora nella speranza di poter vincere la Premier con una rimonta al limite dell'incredibile: «Intanto pensiamo a battere il Tottenham, un avversario temibile, poi speriamo che l'Arsenal riesca a battere il Manchester United. Sembrava impossibile una cosa del genere visto che avevamo 18 punti di distacco e ora siamo lì a creare qualche apprensione al Manchester». La conferma di Ancelotti passa anche attraverso questo 'miracolo' ancora possibile.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160