Allegri: «Il Milan di questa sera mi è piaciuto molto»

in

NAPOLI, 25 ottobre - Massimiliano Allegri è molto soddisfatto dopo il successo contro il Napoli da parte di un Milan davvero convincente: «La squadra di questa sera mi è piaciuta moltissimo. Abbiamo sbagliato molto in attacco, soprattutto nel secondo tempo quando non abbiamo avuto la capacità di chiudere la sfida. Nel primo tempo per 35' abbiamo fatto molto bene tecnicamente, il Napoli ha fatto poco o niente. Rispetto a Madrid abbiamo giocato una partita molto diversa e stasera la mia squadra mi è piaciuao molto soprattutto se poi consideriamo che c'è sempre l'avversario e quello di questa sera era difficile. Devo dire che abbiamo sfruttato molto bene la superiorità numerica fino al 2-0, poi loro hanno avuto una reazione, approfittando delle nostre palle perse a centrocampo. Loro hanno riaperto una partita chiusa approfittando di una nostra disattenzione in difesa e hanno fatto il 2-1».


BOATENG ATTENTO - Allegri precisa poi uno degli aspetti tattici dell'incontro con il Napoli: «Ci siamo inseriti poco con Boateng che ha mantenuto una grande attenzione difensiva. Abbiamo avuto diverse occasioni e forse abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio e perso troppo spesso l'uno contro uno contro i loro difensori. Se non commettavamo l'errore nel finale la partita si sarebbe chiusa prima. Obiettivi Milan? Abbiamo 17 punti e abbiamo vinto 4 volte di seguito, ma abbiamo sbagliato la sfida di Madrid. Abbiamo fatto meglio la fase difensiva a Madrid rispetto a quella offensiva. A Napoli non è facile e credo che nel secondo tempo abbiamo dimostrato di meritare il vantaggio».


LA SIMULAZIONE - Infine una battuta sulla simulazione di Robinho che poi ha scatenato la rissa finale: «Sono cose che non devono succedere, dobbiamo migliorare in queste situazioni e non possiamo permettere agli avversari di rientrare in partita come stava facendo il Napoli».


GIOIA ROBINHO - Molto felice per la vittoria di Napoli è Robinho che ha segnato il gol del vantaggio del Milan: «È stata una partita difficile, loro hanno difeso bene, ma penso che questi sono 3 punti importantissimi per noi. Adesso giochiamo un po' meglio e pensiamo alla prossima partita. Oggi ho giocato un po’ da mezza punta, però sono abituato a giocare un po' più avanti, mi piace giocare da punta, in mezzo. Oggi abbiamo fatto una bella partita e sono felice per i punti conquistati». Sull'episodio finale nel quale Robinho è stato coinvolto con Aronica il brasiliano dà la sua versione: «Ha detto che lo ha fatto per proteggersi, ma mi ha toccato nel petto l’arbitro non ha visto il fallo. Ma questa è una cosa normale in partita».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160