Agnelli: «La Juve è unita e sappiamo cosa cambiare»

in

TORINO, 2 marzo -
«L'unità del gruppo è intatta. Sappiamo benissimo di attraversare un momento di difficoltà. Siamo perfettamente consapevoli dei cambiamenti da fare l'estate prossima, ma la storia che stiamo scrivendo non cambia». Lo afferma il presidente della Juventus, Andrea Agnelli a margine della presentazione dela maglia bianconera dedicata al 150/o anniversario dell'Unità d'Italia.


SU DEL NERI E DEL PIERO - C'è anche un accenno a Del Neri: «Esistono momenti in cui il dialogo è più o meno intenso a seconda dei risultati. Questo è un momento in cui lo è di più, ma il gruppo è unito e compatto, convinto delle proprie potenzialità e vuole dimostrarlo». Un accenno anche a Del Piero: «Ha manifestato la sua volontà di rimanere. Ne siamo assolutamente orgogliosi e ci sarà tempo in settimana per definire la questione».


SULLA QUOTA LIBICA - 
«Lafico è in possesso di una quota del 7,5% di azioni Juventus, se riceveremo disposizioni di congelamento quote ne prenderemo atto ma non siamo preoccupati». Lo ha detto il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, riferendosi alla questione degli investimenti della finanziaria libica Lafico nel club bianconero.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160