3° MEMORIAL IGOR CRESCENTINI: MISTER ESPOSITO, MA CHE BELLA ITALIA!

Esordio vincente per il bomber di Lignano sulla panchina azzurra. L'Italbeach batte l'Ungheria per 5 a 0 e conquista la terza edizione del Trofeo Crescentini con una prestazione senza sbavature. Doppietta di Gori, a segno vanno anche Soria, Corosiniti e Longo.


Cervia (RA), 1 agosto 2010 - Il consueto appuntamento dell'Italbeach con il Trofeo Crescentini si trasforma in un concentrato di emozioni. Non più semplice vernissage dal sapore internazionale per gli azzurri della sabbia, ma vero e proprio teatro dove è andata in scena una bel pezzo d'opera. Dall'esordio di Max Esposito sulla panchina della Nazionale al gruppo da ricompattare dopo la delusione di Bibione nel FIFA World Cup Qualifier, dall'emozione degli esordienti alla volontà di riscatto di coloro che sono tornati a Cervia per vestire di nuovo la maglia azzurra. Una maglia che pesa addosso, come ha raccontato Max Esposito alla vigilia del match. Senza dimenticare il ricordo commosso per Igor Crescentini, il figlio del presidente della Federcalcio sanmarinese scomparso in un tragico incidente d'auto, alla memoria del quale è stato istituito il trofeo che da tre anni viene onorato dalla presenza della Nazionale italiana di beach soccer. Dopo le vittorie nel 2008 con la Spagna e nel 2009 con la Svizzera, gli azzurri hanno centrato il successo anche contro l'avversario di turno, l'Ungheria dell'italianissimo mister De Celis battuta per cinque a zero al termine di un match disputato senza sbavature dai ragazzi del neo CT Esposito. Un momento magico per l'ex professionista che ha indossato le casacche di Lazio, Brescia, Napoli e Venezia prima di innamorarsi del calcio di spiaggia e costruirsi una nuova carriera, affrontata con disciplina ed umiltà. Virtù che Esposito ha chiesto ai beachers chiamati in azzurro. "Non ho preteso da loro ne' gol ne' vittorie, ma di mettersi ognuno a disposizione del gruppo. Voglio una squadra di amici". Il ct, che non ha abbandonato il recinto di gioco come calciatore, ha anche centrato la qualificazione alle finali scudetto della Serie A Enel con la Coil Lignano, la formazione friulana della quale ne è il capitano ed uno degli uomini più rappresentativi. "L'aver raggiunto il primo posto in campionato è stata un'altra bella soddisfazione - ha commentanto Esposito - che fa il paio con la scelta della LND di affidarmi la panchina della Nazionale. Sto vivendo un periodo molto positivo, che mi ripaga di tante fatiche". Per affrontare l'Ungheria Esposito ha realizzato un mix composto da baluardi dell'Italbeach e da alcuni tra i giocatori più in evidenza nel campionato italiano. Hanno fatto così il loro esordio Gabriele Gori, attuale capocannoniere della Serie A, e Giovanni Longo, compagno di squadra di Esposito nel Lignano. Gradito e positivo il ritorno di Maradona junior come di Giuseppe Soria, elemento di spicco del Bibione. "Sono contento per la vittoria ma anche della prestazione della squadra - ha spiegato il player-manager degli azzurri, che stavolta ha deciso di non 'utilizzarsi' a causa di una botta ricevuta nell'ultima gara di campionato - il primo gol è nato da uno schema provato in allenamento e questo costituisce un segnale importante per il futuro. Dobbiamo lavorare tanto per migliorarci, specialmente in difesa anche se oggi non abbiamo preso gol. L'esordio è stato migliore del previsto, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi". La performance degli azzurri è stata salutata da un folto e caloroso pubblico che ha affollato gli spalti del Beach Park, lo storico impianto del lungomare cervese. Alberto Mambelli, vice presidente vicario della LND, ha fatto gli onori di casa, accompagnato in tribuna da Giorgio Crescentini, presidente della Federazione Calcio di San Marino, da Marcello Nicchi, presidente dell'AIA, e da Alfredo Trentalange, presidente del settore tecnico arbitrale. "Abbiamo assistito ad una bella partita e vissuto un bel pomeriggio all'insegna del beach soccer - ha commentato Mambelli, che riveste anche il ruolo di capo delegazione della Nazionale - si tratta di un buon inizio per il nuovo percorso che dovrà affrontare la nostra Nazionale. Faccio i miei migliori auguri al nuovo commissario tecnico e mi complimento per la buona prova offerta dalla squadra". Dopo l'amichevole del Crescentini contro l'Ungheria e l'ormai tradizionale sfida con i vice campioni del mondo della Svizzera durante il festival estivo di Zurigo, venerdì 6 agosto, l'Italbeach sarà impegnato nelle Superfinal di Euroleague in Portogallo (26/29 agosto) per difendere il bronzo conquistato un anno fa.

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160