È morto il polpo Paul, l'indovino dei Mondiali

in

BERLINO, 26 ottobre - È morto il polpo Paul, divenuto celebre dopo i pronostici azzeccati ai Mondiali del Sudafrica di quest'anno. Il polpo è morto la notte scorsa nell'acquario Sealife di Oberhausen, la cittadina a Ovest della Germania resa famosa proprio grazie ai pronostici del mollusco sulle partite dei Mondiali (ha indovinato otto risultati su otto). Paul aveva indovinato l'esito di tutte e sette le partite della Nazionale tedesca. Infatti aveva predetto le vittorie contro Australia, Ghana, Inghilterra, Argentina e Uruguay, e le sconfitte contro Serbia e Spagna. Aveva anche indovinato il risultato della finale tra Spagna e Olanda, l'unico match che non riguardava i tedeschi.


Dopo i Mondiali, Paul era andato in 'pensione', ma la sua fama a livello mondiale non era affatto diminuita. Tanto che il mese scorso, per festeggiare i suoi sei mesi di vita, Marina di Campo - nelle cui acque il mollusco era stato pescato - gli ha dedicato una festa speciale seguita da Radio1 Rai nel corso della trasmissione sportiva 'Zona Cesarini'.
 
Lo scorso luglio, il polpo-oracolo di Oberhausen - già trattato come una star internazionale - era stato dichiarato cittadino onorario di O Carballino, il paese della Galizia (Spagna) di circa 12mila abitanti noto per la sua 'Sagra del polpò, che si tiene ogni anno ad agosto.




Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160