«Ronaldo sarà spagnolo» ma è un pesce d'Aprile

in

ROMA, 1 aprile - Primo aprile, giornata notoriamente dedicata agli scherzi. Anche il web non fa eccezione anche se quelli proposti in rete sono sembrati davvero troppo assurdi per poterci credere. Per quanto riguarda il mondo dello sport due hanno più rilevanza rispetto ad altri. Secondo il britannico Independent, oggi, il Portogallo, oppresso dai debiti, vende alla Spagna la star del calcio Cristiano Ronaldo per 160 milioni di euro. Il quotidiano cita anche il Ministero delle Finanze portoghese che avrebbe ottenuto la collaborazione del giocatore più pagato al mondo per salvare la sua nazione dal collasso economico. Sempre in Gran Bretagna, il Mirror riferisce che il Regno Unito inizierà a tassare l'aria fresca per salvare l'ambiente: un dettagliato articolo a firma della reporter Flora Olip, anagramma di April Fool, pesce d'aprile. E sul Daily Express si parla di un nuovo ausilio per aiutare gli anziani a camminare, con skateboard incorporato: il micro Zimmer.


GLI SCHERZI DI DAGOSPIA - Notevoli, quanto improponibili, anche "gli scherzi" proposti da Dagospia. Secondo il "tabloid" italico la Consob avrebbe sospeso i titoli della Roma e della Juventus. «L'istituto di controllo ha infatti sospeso per tutta la mattinata gli scambi di Borsa sui titoli della AS Roma e della Juventus. E' quanto si legge in una nota dell'organismo che vigila sull'andamento dei mercati. Le due società, secondo quanto si apprende, emetteranno in mattinata un comunicato». Non solo, ma ci sarebbe anche un'ulteriore notizia. «La Roma calcio non passerà alla cordata Usa guidata da Tom Di Benedetto, ma alla finanziaria pubblica Lafico. In una nota, l'As Roma comunica che "Lafico ha rilevato da Unicredit il 34% delle azioni" e s'impegna a lanciare un'opa totaliria sul resto del flottante, come prevede la legge Draghi. Contestualmente, Lafico ha comunicato alla Juventus Fc di aver venduto a un fondo sovrano russo il suo pacchetto del 7% detenuto nella società bianconera».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160