«Hamsik resta al Napoli. Balotelli sogna l'azzurro»

in

ROMA - Il procuratore di Hamsik, Balotelli ed Ibrahimovic, Mino Raiola, è intervenuto quest'oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni: «Un giudizio su Bayern-Napoli? I bavaresi hanno una base importante, hanno migliorato la squadra anno dopo anno, e si sono dimostrati tosti, cinici. Corrono tutti, hanno un buon gioco e possono ambire alla finale. Il Napoli però ha fatto capire di essere una grande squadra e sono d'accordo con il presidente De Laurentiis, quando dice che la sconfitta di ieri equivale ad una vittoria. Credo, inoltre, che se la partita fosse durata un po’ di più, il Napoli avrebbe sicuramente pareggiato».


SU HAMSIK - Inevitabile un giudizio tecnico su Hamsik: «Le prestazioni negative di Hamsik nell'ultimo periodo? Non sono d'accordo. Non credo che stia giocando male. Marek è sempre stato un calciatore importante, fa quantità e qualità, si mette sempre a disposizione della squadra, il suo gioco fa sì che gli altri possano rendere di più; ieri è stato sicuramente alla pari degli altri». Poi sul futuro del centrocampista: «Marek felice di stare a Napoli? Assolutamente sì, altrimenti non sarebbe rimasto. Napoli-Manchester City sarà la partita chiave, una gara importante per entrambe le squadre. Il bello del calcio è giocare queste partite così decisive. Il rapporto tra Ibrahimovic ed Allegri? Zlatan ha avuto sempre un buon feeling con i suoi allenatori, così come con Guardiola, fino alla partita tra l'Arsenal ed il Barcellona. Tra loro c'era un ottimo dialogo, dopo tutto è cambiato, anche se non ne conosco il motivo. Con Allegri c'è un rapporto saldo, forse anche perchè hanno vinto insieme, lui dà tutto per il Milan e questo si vede in campo».


SU NAPOLI-JUVENTUS - Raiola passa poi ad analizzare la sfida che aspetta gli azzurri domenica sera: «Napoli-Juventus? Conte ha caratteristiche simili a Mazzarri, allena una squadra che non molla mai fino al novantesimo, è sempre teso e concentrato. Napoli e Juve corrono tanto, al San Paolo mi aspetto una gara spettacolare».


SUL FUTURO DI BALOTELLI -
«Balotelli è maturato e sereno? Mario ha ricevuto i miei complimenti perché da un mese a questa parte sta diventando importante per tutta la squadra, non solo segna ma fa anche tanti assist facendosi apprezzare dai suoi compagni. Balotelli per me può diventare uno dei tre calciatori più forti al mondo e sta dimostrando che, maturando come uomo, lo si aiuta anche come calciatore. Napoli? L’affetto della città gli fa bene, Mario è innamorato di Napoli. Futuro in azzurro? A chi non farebbe piacere? Napoli ha un pubblico così straordinario che tutti vorrebbero giocare per questa gente. Se ne ho parlato con De Laurentiis? Abbiamo avuto un incontro piacevole a Londra, ma poi a quell'incontro non c'è stato un seguito. Però voglio chiarire e ribadire che non c'è nessuna possibilità che nei prossimi quattro anni Mario giocherà nel Napoli. La differenza la fa il San Paolo: anche Ibrahimovic mi disse che un giorno avrebbe voluto vestire la maglia azzurra, solo per il tifo che c'è in città. Ai grandi giocatori piace il calore che sa trasmetterti Napoli».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160