«Così è saltato lo scambio Gargano-Montolivo»

in

ROMA, 1 settembre - A Radio Crc è intervenuto il presidente della Fiorentina, Mario Cognigni: "Gargano piaceva alla Fiorentina ma lo scambio con Montolivo non è stato possibile. Il centrocampista del Napoli è un giocatore che è sempre piaciuto al direttore sportivo della Fiorentina, Corvino. Ritengo che il ds abbia visto nell’ultima fascia di mercato la possibilità di acquisire le sue prestazioni professionali e quindi abbia cercato insieme al suo collega Bigon di portarlo a Firenze".


IL FUTURO - "Se Gargano è un affare solo rimandato? Questo argomento è fascia di competenza di Corvino. Credo che lui ieri abbia parlato con Bigon per capire se ci fosse questa opportunità. Ritengo -ha detto Cognigni- che il discorso si sia interrotto proprio all’inizio. Su quali cifre si era impostato il ragionamento? Assolutamente su nessuna cifra perché si era solo sondata la possibilità di valutare questo scambio, ma probabilmente non c’è stata nessuna opportunità e quindi ci si è fermati. Probabilmente questo scambio Montolivo-Gargano non era percorribile quindi non ci si è addentrati in alcuna trattativa".


I RAPPORTI - "Lo scambio non avvenuto non ha raffreddato alcun tipo di rapporto. Sia Napoli che Firenze si muovono su dei principi di assoluta solidità e correttezza. Il problema vero del calcio italiano non si può risolvere con delle piccole modifiche. Occorrono modifiche molto importanti a partire dalla gestione autonoma e dalla proprietà autonoma degli impianti sportivi. Se noi non riusciamo nel giro di poco tempo a farci approvare una legge per la per la costruzione degli stadi, saremo costretti a rincorrere altre Nazioni europee che, di fatto, ci stanno superando".


IL NAPOLI - "Fossi un tifoso napoletano, sarei orgoglioso dall’attività fatta dal Presidente azzurro. Poi è chiaro che all’inizio del campionato siamo tutti un po’ speranzosi. Il Napoli è certamente una squadra che non ha nulla da invidiare a quelle che vengono considerate le squadre principali del nostro campionato".


LE CONFERME - "Gilardino? Poteva avere, così come Vargas, un mercato importante, ma la nostra intenzione era quella di non svendere i nostri calciatori, anzi trattenerli. Gilardino è un campione per noi e Firenze lo tratta come tale. Se il Napoli si è fatto avanti per Gilardino? Il Napoli non ha mai formalizzato un’offerta per Gilardino. C’è solo stata una possibilità, nell’arco dell’ultima giornata di mercato, di valutare se ci fosse stata la possibilità di uno scambio tra Montolivo e Gargano".



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160