ottobre 2010

Magonza irresistibile, record eguagliato

in

BERLINO, 2 ottobre - L'uragano Magonza si abbatte sull'Hoffenheim che soccombe, come i sei avversari che l'hanno preceduto, travolto per 4-2.

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rossi: «Per il Palermo ogni match è una finale»

in

PALERMO, 2 ottobre - «Quella contro la Fiorentina sarà la nostra settima partita in venti giorni, dobbiamo sempre essere bravi a resettare e giocare ogni volta come se fosse una finale. Abbiamo racimolato sette punti nei tre ultimi impegni, questo a testimonianza dei chiari margini di miglioramento del gruppo».

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Brescia, Iachini: «All'Olimpico il clima sarà caldo»

in

BRESCIA, 2 ottobre - «È una partita che si carica da sola. A maggior ragione dopo una sconfitta, che mi auguro non ci abbia fatto perdere nessuna certezza, ma che anzi ci abbia lasciato la giusta tensione».

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Empoli, tre punti allo scadere. Bene la prima di Moriero

in

ROMA, 2 ottobre - Il Siena vola in testa al campionato, in attesa di conoscere il risultato del Novara.

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

CS VITTUONE CERCA PORTIERI

cerchiamo portieri 94 -95 - 96 da inserire nel nostro organico chi fosse interessato telefoni o mandi una mail csvittuone@alice.it, al signor RAZZINI FABRIZIO 3389373846

GRAZIE CS VITTUONE

Fonte: 
0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Bari, Ventura: «Col Genoa verifica importante per noi»

in

BARI, 2 ottobre - «La sfida con il Genoa sarà una verifica importante per noi contro un avversario molto forte e con un tecnico preparato come Gasperini». Il tecnico del Bari, Giampiero Ventura, presenta così la trasferta di domani al Ferraris.

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Reja: «Lazio, dobbiamo tenere i piedi per terra»

in

ROMA, 2 ottobre - «La strada è quella giusta, ma il cammino è ancora molto lungo». Il tecnico della Lazio, Edy Reja, non vuole correre il rischio di far montare troppo la testa alla sua squadra e continua nelle sue prediche volte a far tenere a tutti i piedi per terra.

0
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160